Bilanci dei partiti. Pri, Sel e Idv i più "trasparenti"

Trasparenza. Parola spesso usata in campagna elettorale che si prova con i numeri alla mano. Se no è propaganda. E le reazioni dei partiti cesenati alla richiesta di mostrare il bilancio 2011 sono state diverse e in alcuni casi bizzarre. La prima forza di Cesena, il Partito Democratico è il caso; le richieste all'ufficio stampa hanno prodotto una risposta sola: «i bilanci passati non sono disponibili, quando sarà chiuso quello del 2012 verrà pubblicato»

Trasparenza. Parola spesso usata in campagna elettorale che si prova con i numeri alla mano. Se no è propaganda. E le reazioni dei partiti cesenati alla richiesta di mostrare il bilancio 2011 sono state diverse e in alcuni casi bizzarre. La prima forza di Cesena, il Partito Democratico è il caso; le richieste all'ufficio stampa hanno prodotto una risposta sola: «i bilanci passati non sono disponibili, quando sarà chiuso quello del 2012 verrà pubblicato».

I motivi restano un mistero visto che il tesoriere Lorenzo Gasperoni, interpellato su un argomento che merita una spiegazione più esaustiva, si è trincerato dietro vari tergiversare. «I bilanci nostri non li pubblichiamo. C'è quello nazionale e regionale. Quello locale non è fatto nella forma per essere pubblicato; ci sono cose interne. Ma se vuole sapere cifre e numeri chieda pure, sono pronto a parlare». Quindi è stato chiesto un colloquio durante il quale Gasperoni ha cambiato idea: «Ognuno ha una parte di Grillo in sé e la mia è quella di non parlare con i giornalisti e le tv». Perché ha accettato l'incontro? Proporre un articolo sul negozio di cui Gasperoni è socio. In precedenza c'è stato il tentativo di telefonata anche al segretario provinciale Daniele Zoffoli per chiedere una spiegazione. Ma non ha risposto al cellulare.

Il primo a non aver problemi a spedire una copia del bilancio 2011 via e-mail è stato il Pri, lo ha inviato a meno di 48 ore dalla richiesta. Sono registrate entrate per 25mila euro e altrettante uscite. Il tesseramento, nell'arco del 2011, ha portato15mila euro.

Anche Sel di Cesena lo ha fornito senza battere ciglio. «Da quando esistiamo noi abbiamo sempre fatto il bilancio. Quello del 2012 lo abbiamo fatto da poco – ha spiegato Emanuele Lucchi - abbiamo anche un sito nuovo e presto lo metteremo anche lì». Nel conto economico, accanto alla voce “proventi della gestione”, è segnata la cifra di 10.320 euro. Che se rapportati con i 9.201 euro degli oneri genera un avanzo di 1.124 euro per l'esercizio 2011.

L'Idv ha un bilancio provinciale, raggruppa infatti la gestione del partito di Cesena e di Forlì. Il saldo delle entrate annuali è stato di 21.592,25 euro e quello delle uscite di 22.512,38. Anche l'Udc ha un bilancio provinciale. Andrea Pasini ha detto che a breve quello del 2011 sarà sul sito.

Invece il primo partito a rispondere all'appello è stato il Pdl. “Le comunico – ha risposto Isabella Castagnoli - che il Popolo della Libertà di Cesena non è tenuto alla presentazione del bilancio, poiché non riceve attualmente alcun contributo/sovvenzione di qualsiasi natura per la propria attività. Il partito non è titolare di beni immobili o di beni mobili registrati». E la campagna elettorale? «Le iniziative di carattere politico, come quelle svolte in occasione della campagna elettorale, vengono autofinanziate e gestite direttamente dai singoli candidati ed eletti del Pdl di Cesena».

Stessa linea di condotta da parte del M5S. «Non siamo registrati come partito e non siamo tenuti alla stesura del bilancio – ha commentato Natascia Guiduzzi – noi ci avvaliamo di una raccolta fondi che all'anno frutta sui 300 euro. Però – ha aggiunto – per la campagna elettorale abbiamo gestito dei fondi e a breve pubblicheremo la lista delle entrate e delle uscite sul sito».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Celere nella risposta anche la Lega. Ma, secondo quanto riferito, i rappresentati locali e il segretario amministrativo provinciale non sono tenuti alla stesura del documento ufficiale, ma a fornire le “prime note”. Queste vengono inviate a Milano alla sede federale che è stata contattata. Hanno comunicato che avrebbero fatto sapere se l'invio del bilancio è possibile, ma non è giunta risposta al momento della stesura del servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento