Caso Biguzzi, il Pd: "Le opposizioni non hanno preso le distanze, ci scusiamo noi per lui"

"Gli consigliamo di prendere in seria considerazione l'inopportunità di svolgere il suo ruolo di Vicepresidente di IV Commissione, appunto quella che si occupa di servizi sociali"

Il gruppo consiliare Pd Cesena torna sul caso Biguzzi: “Il Consigliere leghista Fabio Biguzzi invece di chiedere scusa alla città, attacca noi. Ci rimane tutt’ora da capire come mai il Consigliere comunale della Lega, Fabio Biguzzi, dopo l’inaccettabile commento di domenica scorsa su Facebook, non si sia ancora degnato di chiedere scusa. Anzi, al contrario, ha cercato con un tentativo maldestro e malriuscito di attaccare il Partito Democratico, secondo lui reo di avergli teso un trabocchetto in malafede e di non avere “sense of humor”. 

"Nonostante questo, - afferma il Pd cesenate - noi non siamo qui a chiederne le dimissioni dal Consiglio comunale, richiesta che ci saremmo aspettati piuttosto da parte della sua Capogruppo Antonella Celletti, ma solo di prendere in seria considerazione l'inopportunità di svolgere il suo ruolo di Vicepresidente di IV Commissione, appunto quella che si occupa di servizi sociali. Ci saremmo anche aspettati, senz’altro, una presa di posizione e soprattutto avremmo apprezzato la dissociazione, da tale grave affermazione, da parte delle forze di minoranza che siedono accanto al consigliere leghista in Consiglio comunale. Questo, ancora a oggi, non è avvenuto ma continuiamo ad auspicarlo. Lo auspichiamo per il bene della città, che ha sempre fatto dell'inclusione e della solidarietà due principi cardine della propria azione politica e amministrativa, delle associazioni attive sul territorio ma soprattutto delle famiglie che vivono la quotidianità accanto a persone con disabilità". 

"Proprio per questo, rivolgendoci a loro e alla città tutta, siccome il Consigliere Biguzzi non è stato in grado di scusarsi e siccome siede in Consiglio comunale affianco a noi, ci vogliamo scusare noi per lui. Infine, una cosa è certa: continueremo a lavorare quotidianamente per far di Cesena una città in cui nessuno si senta secondo a qualcun altro, in cui nessuno si senta diverso, in cui nessuno si senta solo, perché insieme siamo più forti, come persone ma soprattutto come comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento