Bartolini (PdL): "La Regione fa retromarcia sul doppio balzello"

Sul doppio balzello chiesto ai proprietari dei terreni nelle adiacenze delle aree consortili del Rubicone i cittadini non saranno più vessati impropriamente dalla Regione.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Sul doppio balzello chiesto ai proprietari dei terreni nelle adiacenze delle aree consortili del Rubicone i cittadini non saranno più vessati impropriamente dalla Regione. Durante l'estate avevo denunciato come sia il Consorzio di Bonifica, sia il Servizio tecnico di bacino di Rimini chiedevano ai cittadini di pagare per la stessa cosa. Pur di far cassa a favore della Regione, l'ex Genio Civile chiedeva di pagare una concessione per ogni recinzione, tombinatura, costruzione o manufatto a ridosso dello scolo consortile.

Ma la Regione non lo poteva fare, infatti la legge stabilisce che spetta ai soli Consorzi la gestione degli scoli consortili e quindi anche la riscossione e il rilascio delle concessioni. Però,  attraverso una legge fumosa e soprattutto attraverso una dubbia interpretazione della stessa, si chiedeva ai cittadini di pagare. E oggi, nella risposta ai quesiti del consigliere regionale, l'Assessorato alla Sicurezza territoriale, difesa del suolo e della costa, risponde che “ha già provveduto a richiedere al Servizio tecnico di bacino la sospensione delle richieste di pagamento per occupazione di aree demaniali ove risulti in essere un atto concessorio emesso dal Consorzio di Bonifica della Romagna".

E' una vittoria, i cittadini non saranno così chiamati a pagare due volte sullo stesso terreno  abbiamo verificato che sono già state diramate le disposizioni di sospensione dei pagamenti. Questo è positivo, ma ora la Regione non deve commettere altri errori nella predisposizione dei nuovi Piani di classifica. Errori come questi fanno perdere solamente tempo ai proprietari di terreni e sono uno spreco di risorse anche per l'ente pubblico - conclude il consigliere regionale del Pdl - e se non ci fosse stato il sottoscritto attraverso un'interrogazione regionale a farsi portavoce del problema  sollevatogli dai cittadini, la Regione avrebbe continuato a chiedere impropriamente ai cittadini vessati un doppio balzello.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento