menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barriere architettoniche, Rossi (Cambiamo): "Adesso è il momento del 'fare'"

Ma, secondo il civico, "dopo tanta pianificazione, adesso è il momento di passare ai fatti"

Martedì scorso il capogruppo della Lista Civica Cambiamo, Andrea Rossi, ha partecipato ad un incontro sul tema della disabilità organizzato dall'assessore Carlo Verona.  Si trattava, nello specifico, del primo atto ufficiale del Peba, il Piano comunale per l'eliminazione delle barriere architettoniche: "E' stato un avvio promettente - spiega Rossi - che, almeno sulla carta, lascia ben sperare. Sotto la regia di Loris Fantini, che dovrà occuparsi direttamente del piano, abbiamo ascoltato, con grande interesse, le linee guida che hanno ispirato la stesura del PEBA. Si è parlato di accessibilità, di qualità dell'ambiente urbano, di barriere architettoniche, di formazione, di schede e metodi per gestire le criticità. Tutti aspetti che, integrati in un unico documento (inserito nel PUG), puntano a disegnare una Cesena sempre più accessibile ed inclusiva".

"Quello delle barriere architettoniche - prosegue Rossi - è un tema nevralgico per la città che va affrontato con grande competenza e con le necessarie sensibilità. Senza voler peccare di dietrologia, credo che nessuno possa negare come in passato l'argomento sia stato affrontato in maniera lacunosa e che tanti problemi di oggi siano figli delle scelte sbagliate di ieri. Ci sono enormi margini di miglioramento e l'auspicio è che, almeno per queste tematiche così trasversali, il consiglio comunale riesca a lavorare senza colori né faziosità demagogiche".

Secondo Rossi è stato "un buon inizio" ma, dopo tanta pianificazione, adesso è il momento del 'fare', ovvero "è il momento di passare ad una fase operativa, di assumersi la responsabilità delle scelte ed essere pronti ad essere misurati in base ai risultati. Noi, come opposizione - conclude - siamo disponibili a collaborare fin da subito, contribuendo a segnalare le criticità e ad indicare, laddove possibile, le soluzioni più pratiche. Bisognerà stilare delle schede operative, indicando priorità, tempi e costi, ma soprattutto bisognerà operare rapidamente nell'esclusivo interesse della collettività". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento