Politica

Balneari, Di Maio: "Dare stabilità agli operatori, subito il Dpcm per la proroga al 2033"

"E' prevedibile che le nuove regole sul distanziamento sociale - fa notare - impongano importanti restrizioni e ulteriori costi (e minor ricavi) alle imprese balneari"

"Tra i tanti Dpcm fatti e da fare, il Governo ne adotti uno sulla proroga delle concessioni balneari. Dopo aver mancato l'occasione di un intervento definitivo, il precedente Governo ha scelto di prevedere una proroga fino al 2033. Non si perda altro tempo e si dia almeno attuazione alle disposizioni esistenti, approvando il Decreto della presidenza del consiglio previsto per concretizzare la proroga". Lo afferma il deputato romagnolo Marco Di Maio. 

"L’orizzonte temporale preso a riferimento, cioè 15 anni, non è un "favore" o un "privilegio", ma serve in questo momento per dare certezza agli operatori del settore - dichiara il parlamentare romagnolo - in merito alla programmazione delle attività. Attività che vanno nell’interesse di tutti perché generano crescita, sviluppo, posti di lavoro in una fase in cui il settore del turismo avrà più che mai bisogno di ogni aiuto possibile per recuperare il terreno perduto". 

"E' prevedibile che le nuove regole sul distanziamento sociale - fa notare - impongano importanti restrizioni e ulteriori costi (e minor ricavi) alle imprese balneari. Che dovranno quindi riprogrammare la propria attività e dunque un orizzonte temporale di lungo periodo consentirà di pianificare e rimodulare le proprie aziende".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balneari, Di Maio: "Dare stabilità agli operatori, subito il Dpcm per la proroga al 2033"

CesenaToday è in caricamento