menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno e il progetto "controllo cittadino": "Il sindaco sposa le idee della Lega"

E' quanto afferma il segretario leghista della Valle del Savio, Gianni Facciani, che poi entra nel merito dell'assemblea pubblica svoltasi qualche giorno fa a Bagno di Romagna.

"Tra gli obiettivi del proprio mandato, il sindaco Marco Baccini non fa mistero di perseguire la sicurezza del proprio Comune. Peccato che fino ad oggi i suoi proclami restino su carta e di sicurezza se ne percepisca ben poca. E di quel poco che si respira dobbiamo ringraziare le forze dell’ordine, il loro impegno h24 sul territorio, non di certo il Sindaco che forse vive sotto una campana di vetro e nulla vede o sente". E' quanto afferma il segretario leghista della Valle del Savio, Gianni Facciani, che poi entra nel merito dell’assemblea pubblica svoltasi qualche giorno fa a Bagno di Romagna.

"Lodevole l’iniziativa sul tema della sicurezza - premette -, ma non basta. I convegni e le conferenze non risolvono l’emergenza furti. Oltre alle belle parole e ai buoni propositi servono azioni concrete di prevenzione e monitoraggio del nostro comprensorio, accompagnate da un’amministrazione comunale che non faccia sconti e non minimizzi la crescita esponenziale degli episodi criminosi".

"Insomma, tutto molto bello quello dichiarato dal primo cittadino Baccini - attacca l'esponente del Carroccio -. Bello ma non sufficiente a tamponare una situazione ormai alla deriva, aggravata anche dall’insano accorpamento della polizia municipale all’interno dell’unione dei Comuni della valle del Savio. Un’operazione, quest’ultima, che non ha fatto altro che privare ulteriormente Bagno di Romagna di un prezioso presidio, depauperando di agenti, mezzi e risorse il nostro Comune".

"Mi fa piacere poi che il Sindaco abbia preso spunto dalle idee della Lega Nord per la realizzazione del progetto “controllo cittadino” - conclude Facciani -. Sono anni che invochiamo l’impiego di volontari per l’istituzione di una rete di cittadini in sincronia con le forze dell’ordine in grado di monitorare al meglio il nostro territorio. Non è mai troppo tardi per invertire la marcia e compensare il vuoto di questi anni. Adesso però Baccini faccia in fretta e non si adagi sugli allori"-

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento