Bagno, Facciani (Lega Nord): "Il Comune non comunica più le date dei consigli"

"Improvvisa interruzione della servizio informativo che comunicava giorno e odg del Consiglio comunale. Ai cittadini si comunica solo ciò che fa comodo. Vanno bene eventi promozionali e sagre ma non i contenuti consiliari"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Improvvisa interruzione della servizio informativo che comunicava giorno e odg del Consiglio comunale. Ai cittadini si comunica solo ciò che fa comodo. Vanno bene eventi promozionali e sagre ma non i contenuti consiliari. Baccini dribbla il dibattito con i cittadini. Fino a poco tempo fa il Comune di Bagno di Romagna si prodigava nel comunicare con il dovuto anticipo, attraverso un'apposita mailing list, giorno e odg del consiglio comunale, dando la possibilità ai cittadini di organizzarsi e partecipare - come pubblico - alla discussione assembleare. Un servizio a disposizione di chiunque fosse interessato a ricevere informazioni non soltanto di natura promozionale (come sagre, appuntamenti escursionistici, sportivi etc...), ma anche di carattere amministrativo.


 

Ci dispiace, ma non ci stupisce, che questo servizio sia stato improvvisamente scremato nella sua natura informativa. Ad oggi infatti, non vengono più comunicate le date e i contenuti dei consigli comunali. Chiediamo quindi chiarimenti al primo cittadino Baccini, che siamo certi non lesinerà parole e spiegazioni, sul perché abbia deciso di filtrare le informazioni dispensate attraverso la mailing list del Comune, continuando da un lato a pubblicizzare sagre, feste ed eventi sportivi di vario genere ma dall'altro tralasciando avvisi di natura pubblica come la convocazione del consiglio comunale e il relativo ordine del giorno.


 

Ci pare a tutti gli effetti un metodo poco democratico e soprattutto non vorremmo che si trattasse di un antipatico escamotage per eludere il dibattito consiliare alla presenza dei cittadini, evitandone il confronto e magari la critica. Fino alla scorsa legislatura i lavori iniziavano alle 20.30. Questa Amministrazione ha anticipato la convocazione alle 18.30 se non addirittura alle 18.00, un orario chiaramente proibitivo per la maggior parte dei cittadini di Bagno di Romagna che ancora lavorano e quindi, anche volendo, non possono prendere parte al consiglio comunale.


 

Gianni Facciani (Lega Nord)

Torna su
CesenaToday è in caricamento