Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Bagno di Romagna, la candidata del centrodestra apre le porte del comitato elettorale

Ruggeri (Un Bene in Comune): "Vogliamo essere la risposta che i cittadini di Bagno di Romagna chiedono a gran voce: fatti, non promesse"

La lista “Un Bene in Comune” e la candidata sindaco Alessia Ruggeri inaugurano la propria sede. Il taglio del nastro si terrà sabato alle ore 10 a San Piero in Bagno in via Tino Corzani , negli spazi dell'ex distributore Esso di Dero.

 “Un punto di riferimento per la nostra campagna elettorale, un luogo dove incontrare i cittadini e i nostri sostenitori, che potranno visionare il programma elettorale completo e discutere con noi i progetti che lo caratterizzano. Noi amiamo chiamarlo Progetto Elettorale, perchè è proprio di questo che si tratta. Dopo anni di promesse non mantenute, troppe parole e poca sostanza, vogliamo essere la risposta che i cittadini di Bagno di Romagna chiedono a gran voce: Fatti, non promesse. Presentare progetti concreti, ambiziosi ma realizzabili in tutti gli ambiti dell’attività amministrativa.”

"Un luogo di forte passaggio dove continueremo a coinvolgere la cittadinanza, in un’ottica di dialogo, ascolto e informazione, come abbiamo fatto sin dalla nostra presentazione - afferma Ruggeri - Quell'ascolto vero che, negli ultimi anni, purtroppo è mancato nel nostro Comune: ai bei pensieri e alle belle parole di facciata dell'amministrazione non sono seguiti i fatti. A Bagno di Romagna servono più progetti e meno parole, più concretezza e meno apparenza".

"Vogliamo lavorare insieme per il bene di tutti noi, per il benessere della nostra comunità e del nostro territorio - prosegue la candidata sindaco - Un'amministrazione attenta deve essere capace di accompagnare i cittadini in ogni fase della loro vita; ma incontrando i cittadini delle frazioni, dialogando con imprese e associazioni".

"Abbiamo avuto la conferma - prosegue ancora Ruggeri - che molti si sentono trascurati e abbandonati dal proprio Comune: mancano servizi, manca la necessaria attenzione alle esigenze delle persone, quella vicinanza tra pubblico e privato che fa da collante in una società. Il progressivo e apparentemente inarrestabile processo di spopolamento e l'impoverimento economico della nostra terra sono state le due principali ragioni che mi hanno spinta a candidarmi. Per questo ho deciso di mettermi a disposizione del mio Comune e della mia gente per portare avanti, nei prossimi cinque anni, il nostro progetto elettorale e amministrativo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno di Romagna, la candidata del centrodestra apre le porte del comitato elettorale

CesenaToday è in caricamento