menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagno di Romagna, Fdi: "Trasferta’ a Cesena per vaccino e tampone, l'Ausl ammette il problema"

Buonguerrieri: "Salute e servizi non possono essere questione di numeri. Il sistema va rivisto”

“Prendiamo atto del fatto che l’Ausl Romagna abbia ammesso l’esistenza di un problema che riguarda i cittadini di Bagno di Romagna, molti dei quali sono costretti alla ‘trasferta’ a Cesena per fare il tampone o per sottoporsi al vaccino anti-Covid come da noi segnalato. Ma è sconcertante che l’autorità sanitaria, per quel che riguarda i tamponi, riduca un servizio che riguarda la salute a una mera questione di numeri”. Lo afferma Alice Buonguerrieri, vice commissario provinciale e commissario comunale a Cesena di Fratelli d’Italia, consigliere comunale a Bagno di Romagna. 

“L’Ausl – spiega Buonguerrieri – fa sapere che la temporanea sospensione del vaccino Astrazeneca ha portato a una rimodulazione dell’attività e che c’è intenzione di aprire il punto vaccinale di San Piero in Bagno anche per i cittadini tra i 75 e i 79 anni, cioè coloro che devono spostarsi da Bagno di Romagna a Cesena per ricevere la somministrazione. Chiediamo che ciò avvenga il prima possibile, per limitare al minimo i disagi. Per quanto riguarda i tamponi molecolari, l’Ausl snocciola numeri per dire che questi ultimi non giustificano l’apertura di un drive through dedicato: impossibile essere d’accordo con questo approccio, lo diciamo da sempre, la salute dei cittadini e i relativi servizi non possono dipendere dai numeri, così come non possono esistere cittadini di serie A e cittadini di serie B. D'altra parte nulla di nuovo - dice Buonguerrieri - con la giustificazione dell'assenza dei numeri, la Vallata del Savio ha subito nel tempo una progressiva riduzione dei servizi. E, senza servizi, sempre più persone abbandoneranno le aree periferiche che si ritroveranno ulteriormente impoverite. Questo approccio va rivisto, lo ribadiamo e continuiamo a chiederlo, anche all’Ausl. Sbagliato penalizzare certi territori, i servizi vanno avvicinati alla popolazione e non certo allontanati”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento