Bagno di Romagna, dal patrimonio comunale al rinvio dell'Imu: le decisioni dell'ultimo consiglio

Nella seduta di giovedì scorso del Consiglio Comunale di Bagno di Romagna molti sono stati gli argomenti all’ordine del giorno

Nella seduta di giovedì scorso del Consiglio Comunale di Bagno di Romagna molti sono stati gli argomenti all’ordine del giorno.

Con deliberazione unanime è stata votata la proposta della Giunta Comunale di accorpare al demanio stradale del comune la strada del “Lago dei Pontini”. Nella sua relazione, il Sindaco Marco Baccini ha spiegato che si tratta di un’acquisizione al patrimonio comunale necessaria per regolarizzare una situazione “anomala” e mai risolta. La strada, infatti, nonostante la funzione pubblica che ha sempre svolto, risultava privata, ciò che impossibilitava il Comune ad intervenire con opere di manutenzione, peraltro necessarie per risolvere un’altra situazione di degrado che si protraeva da qualche decennio. 

"E’ stata un’operazione molto laboriosa, alla quale insieme al Settore Lavori Pubblici abbiamo lavorato intensamente, per acquisire il consenso di tutti i frontisti, per eseguire i rilievi necessari. Parallelamente – ha precisato il Sindaco – abbiamo avviato un progetto per la completa asfaltatura della strada, che prevede anche la creazione di parcheggi regolamentati, che verrà realizzato entro l’estate corrente. Un intervento che oltre a rimediare ad una situazione di carente manutenzione, migliora anche l’immagine turistica del nostro territorio e l’accoglienza dei turisti che fruiscono dei nostri laghi. Peraltro – ha rilevato il Sindaco Baccini – si tratta di un obbiettivo che si inserisce nel più ampio progetto di revisione e riqualificazione delle strade rurali di maggior interesse, che abbiamo avviato insieme all’assessore Enrico Spighi e che ha già portato alla regolarizzazione giuridica e alla riqualificazione della strada di Pian del Nonno, di Cà di Gianni ove le opere iniziano la prossima settimana, e che proseguirà nei prossimi anni con altre strade, tra le quali quelle di Monsavino-San Silvestro, Acquapartita sopra lago".

Sempre al riguardo del patrimonio comunale, il Consiglio ha deliberato all’unanimità la modifica al piano delle alienazioni con integrazione nel medesimo dell’immobile adibito a magazzino comunale, sito in Via Leonardo Da Vinci.

Il Sindaco ha spiegato che si tratta di un’integrazione resa necessaria per avviare la procedura per la vendita del magazzino comunale, non più confacente alle esigenze dell’Ente. Stiamo infatti lavorando all’avvio di una ricerca sul mercato di uno stabile più ampio, che consenta di ricoverare i mezzi comunali, le attrezzature del settore Lavori Pubblici, che abbia spazio per essere adibito anche ad archivio comunale, e che abbia spazi esterni per consentire la creazione di isole ecologiche da adibire alla raccolta di rifiuti ingombranti e speciali. L’operazione porterà a maggiori efficienze ed un risparmio di costi per l’ente, che annualmente sostiene un canone di € 18.500 per la locazione dell’immobile ove è attualmente collocato l’archivio comunale. L’avvio della vendita quindi è propedeutico a centrare questa operazione. Tutti i gruppi consiliari hanno condiviso l’operazione ed ora l’Ufficio Lavori Pubblici aprirà una manifestazione di interesse per la vendita del magazzino comunale, che verrà messo in vendita per un valore di € 250.000.

Il Consiglio Comunale ha poi approvato la proposta della Giunta che prevede la possibilità per cittadini ed imprese di rinviare sino al 30 settembre il pagamento della prima rata IMU in scadenza al 16 giugno, con la modalità della non applicazione di interessi e sanzioni. Manovra concordata con le Associazioni sidacali, ha spiegato il Sindaco.

E’ stato anche approvata la revisione del Regolamento delle Entrate Tributarie dell’Ente. Anche questa delibera, che può apparire meno interessante, ha una grande rilevanza, ha fatto notare in Consiglio comunale il Sindaco di Bagno di Romagna. E’ un atto che si inserisce in un progetto di omogeneizzazione e semplificazione che interesserà vari regolamenti comunali, all’interno di un’operazione di unificazione dei regolamenti comunali a livello di Unione dei Comuni. Dopo questo primo regolamento, lo stesso lavoro riguarderà i Regolamenti TARI e IMU, mentre si sta già lavorando insieme alle Associazioni di categoria alla revisione unitaria dei regolamenti di occupazione del suolo pubblico.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento