Ausl unica, Angeli (Progetto Liberale): "Il referendum? Un grave errore"

E' "grave errore" indire un referendum pro o contro l'Ausl unica romagnola. E' quanto sottolinea Stefano Angeli, Progetto Liberale (per la civica).

Stefano Angeli

E' "grave errore" indire un referendum pro o contro l'Ausl unica romagnola. E' quanto sottolinea Stefano Angeli, Progetto Liberale (per la civica). "Chiunque conosca la situazione economico finanziaria dello Stato, della sanità e delle aziende Usl, comprese quelle romagnole, sa benissimo come il sistema attuale sia insostenibile e dovrebbe sapere anche come la soluzione di unificare le piccole aziende romagnole sia inevitabile", afferma Angeli.

Secondo l'esponente di Progetto Liberale è necessario "discutere sul come raggiungere questo risultato e come gestire questo delicato passaggio. Da tempo cerchiamo di proporre una nostra linea di approccio al problema, a nostro avviso l’unificazione dovrebbe partire con una razionalizzazione ed un accorpamento delle strutture amministrativa, burocratica e dirigenziale delle aziende sanitarie, riducendone dimensioni e costi e rendendo più efficace ed efficiente la loro funzione".

Continua Angeli: "Da subito si possono accorpare gli uffici acquisti con evidenti vantaggi nella contrattazione dei prezzi. Da subito si possono ridurre i dirigenti di più alto livello fino ad un quarto di quelli attuali. Un direttore generale costerà senz’altro meno di 4, un ufficio stampa costerà senz’altro meno di 4 e così via. Altro è il discorso sui servizi al cittadino, sui reparti, sulle eccellenze e sulle strutture. Questi vanno salvaguardati, specialmente dove funzionano bene e semmai implementati dove presentano qualche carenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude l'esponente di Progetto Liberale: "La cosa fondamentale però è che le logiche che sottenderanno la riorganizzazione sia quelle di un miglior servizio al costo minore possibile, e non perseguano invece logiche di controllo partitico e di equilibri politici che, dietro le dichiarazioni di facciata, ci pare le forze politiche invece abbiano ancora troppo a cuore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento