Domenica, 21 Luglio 2024
Politica

Ausl unica, i medici: "Siamo preoccupati, vogliamo concretezza"

Giovedì pomeriggio la seduta del consiglio comunale era incentrata sull'ausl unica per permettere interventi non solo politici ma anche di altre categorie. Tra queste c'era anche il sindacato dei medici

Giovedì pomeriggio la seduta del consiglio comunale era incentrata sull'ausl unica per permettere interventi non solo politici ma anche di altre categorie. Tra queste c'era anche il sindacato dei medici rappresentato dal dott. Leonardo Lucchi.  in cinque minuti circa di intervento ha ripetuto dieci volte le parole "siamo preoccupati". "Noi – ha esordito - non abbiamo una posizione a priori di opposizione, ma di fatto non abbiamo ancora visto nulla in concreto. Ci chiediamo: come facciamo l'Ausl unica? Come andiamo avanti?".

"Primo perché speravamo che qualcuno ci avesse dato degli elementi corposi su cui ragionare; poi queste autonomie e risparmi non sappiamo dove e come saranno investiti, chi avrà vantaggi e chi no".

"Siamo preoccupati anche perchè non è detto che un'ottima organizzazione faccia ottima sanità, per noi ci devono essere anche professionisti capaci e formati. E' sotto gli occhi di tutti il disagio professionale che nasce dai carichi di lavoro, dal mancato turn over e dal progressivo invecchiamento della classe medica. Poi temiamo che ci siano migrazioni professionali verso altre realtà".

"Non siamo contrari al cambiamento – ha concluso - però in questo momento ho sentito molti principi condivisibili, ma vorrei anche dati e fatti su cui ragionare in concreto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ausl unica, i medici: "Siamo preoccupati, vogliamo concretezza"
CesenaToday è in caricamento