Assunzione di otto insegnanti per le scuole dell'infanzia, soddisfazione di SEL

Esprimiamo la nostra soddisfazione nell'apprendere che l'amministrazione comunale intende confermare l'impegno assunto nel 2013 per l'assunzione in ruolo di 8 insegnanti di scuola dell'infanzia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Esprimiamo la nostra soddisfazione nell'apprendere che l'amministrazione comunale intende confermare l'impegno assunto nel 2013 per l'assunzione in ruolo di 8 insegnanti di scuola dell'infanzia, come proposto dall’assessore Elena Baredi e accettato dalla giunta nella passata legislatura. In questo modo si mette mano a una questione trascurata negli anni, che riguarda da un lato la stabilizzazione di lavoro precario (tutto femminile) e dall'altro la garanzia di continuità educativa per i servizi dedicati ai bambini e alle bambine di 3/6 anni della nostra città.

Politiche sciagurate dei governi centrali che si sono succeduti da Tremonti a Monti, e che il governo Renzi pare non voglia affatto interrompere, hanno impedito la sostituzione nelle pubbliche amministrazioni del personale che anno dopo anno è andato in pensione. In questo modo a fatica si è riusciti a garantire continuità didattica in questi anni. Anche per questo nella passata legislatura Sinistra Ecologia e Libertà e l’allora assessore Baredi non solo hanno fatto una battaglia importante per garantire la gestione pubblica degli asili nido e delle scuole dell'infanzia, ma hanno proposto di "agganciarsi" al concorso per l'assunzione di insegnanti bandito dal comune di Ravenna, così da superare vincoli tecnico-burocratici e risparmiare tempo.

La soddisfazione diventa doppia perché qualcuno – anche all'interno della scorsa Giunta – a cui questo aggancio pareva impossibile, si è dovuto evidentemente ricredere. Ma soprattutto perché a fronte di una proposta avanzata da Carlo Battistini, vice sindaco di allora e di oggi, che nel 2012 prevedeva la esternalizzazione di 12 sezioni di scuola materna, oggi sembra si sia finalmente capito che la strada da percorrere è tutt'altra. Sinistra Ecologia e Libertà esprime soddisfazione per aver contribuito, con le proprie posizioni e le lungimiranti iniziative di Elena Baredi, a questo cambio di orientamento.

Si proceda in questo modo dunque, sapendo bene che il tema dell'assunzione in ruolo del personale riguarda anche gli asili nido, e che nei prossimi anni occorrerà immaginare soluzione di più lungo respiro. E senza dimenticare – non ci stancheremo di ripeterlo – che le "scuole dei bambini e delle bambine" non sono né servizi alla persona, né tanto meno servizi sociali, diversamente da quanto l’attuale articolazione della giunta sembra purtroppo sottintendere. Le scuole comunali riguardano l'educazione, la formazione e l'istruzione.

Sinistra Ecologia e Libertà
Segreteria Comunale di Cesena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento