Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Assemblea regionale straordinaria sulla violenza contro le donne. Montalti: "Pronti a fare la nostra parte"

Lia Montalti (Pd) “Servono un forte cambiamento culturale, una assunzione di responsabilità che coinvolga la comunità e azioni concrete”

“Oggi si è tenuta una seduta straordinaria dell’Assemblea Legislativa, un importante momento di riflessione e confronto – afferma Lia Montalti –, convocata dopo un periodo che ha visto purtroppo la nostra regione teatro di molteplici femminicidi, che hanno scosso profondamente le nostre comunità. Abbiamo presentato e votato una risoluzione bipartisan di tutte le forze politiche con cui abbiamo rinnovato il nostro impegno per contrastare la violenza sulle donne e le diseguaglianze di genere, e rafforzare sul piano culturale, sociale e del lavoro la presenza delle donne e l’empowerment femminile”.

“In Italia, in media, ogni tre giorni una donna viene uccisa da un uomo violento, ci sono già state 110 vittime dall’inizio dell’anno - dice Montalti - È dunque fondamentale proteggere le donne che denunciano, e aiutarle a ricostruirsi un loro percorso di vita. Già in vista del bilancio di previsione 2022, che approveremo la prossima settimana, il Partito Demicratico ha proposto di mettere a disposizione risorse  aggiuntive andando ad ampliare la misura del reddito di libertà dedicato alle donne vittime di violenza”.

“Tra le proposte che abbiamo approvato una riguarda il tema degli strumenti per contrastare stereotipi di ruolo, che passano anche attraverso la condivisione delle responsabilità di cura, affinché il divario tra uomini e donne non diventi irreversibile. Per questo solleciteremo il livello nazionale affinché venga approvata la legge sul caregiving familiare, da troppo tempo ferma in Parlamento, che intende riconoscere queste essenziali figure, in gran parte donne, che costituiscono la rete informale di welfare. Occorre infine che la legge per la parità salariale e l’istituzione del reddito di libertà, recentemente approvati, si trasformino quanto prima in quotidianità, soprattutto per le donne che sta perdendo la speranza”.

“In Emilia-Romagna – conclude Montalti – siamo pronti a fare la nostra parte, partendo da quanto già abbiamo messo in campo in questi anni, in termini di politiche strutturali, investimenti significativi e continuativi e di una rete di soggetti istituzionali, associativi, del terzo settore, che insieme intercettano bisogni ed elaborano azioni. Sostengo dunque la proposta fatta oggi da Anci Emilia-Romagna e rivolgo un appello a tutti i Consigli comunali della Provincia di Forlì-Cesena affinché organizzino una seduta dedicata alla eliminazione della violenza contro le donne coinvolgendo associazioni, cittadini, istituzioni locali, tutta la comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea regionale straordinaria sulla violenza contro le donne. Montalti: "Pronti a fare la nostra parte"
CesenaToday è in caricamento