Si pagano solo i pasti, "Materna gratuita per tutti, è servizio universale". Riguarda 1750 bimbi

Il sindaco Lattuca annuncia "una misura mastodontica da gennaio". Sconti subito anche per 622 bimbi degli asili nido

"Abbiamo messo insieme una misura davvero importante, mastodontica per asili nido e scuole dell'infanzia, che per noi sono pilastri fondamentali dell'istruzione". E' visibilmente emozionato il sindaco Enzo Lattuca nell'annunciare un provvedimento del Comune che a partire da gennaio porterà "la sostanziale gratuità della scuola dell'infanzia, passando da un sistema in cui c'era una tariffa forfettaria, ad uno in cui si pagano solo i pasti effettivamente consumati dal bambino, con forti sconti in base all'Isee".

Ma vediamo un po' di numeri. Per le scuole dell'infanzia (3-6 anni), la misura sarà attiva a partire dal primo gennaio 2020, toccherà 1750 bambini (1100 delle statali e 650 delle comunali. Una misura che costa al Comune 827mila euro in termini di minori entrate. A carico delle famiglie resta solo un contributo parziale per i pasti effettivamente consumati (5,50 euro). Ma quanto sarà il risparmio per le famiglie cesenati?  In tasca resteranno in media 50 euro al mese (470 euro all'anno). Anche la tariffa (chiesta dal Comune solo per il pasto) sarà scontata in base al reddito Isee. 

Ma il provvedimento "il più importante per le famiglie negli ultimi anni", riguarderà (e subito) anche gli asili nido. "Grazie alla sorpresa della Regione - spiega Lattuca - che ha messo in campo 363mila euro. Questo permetterà degli sconti per 622 bambini, 375 dei nidi comunali e 247 dei convenzionati". Sconti che andranno da un massimo del 33% per gli Isee più bassi a un minimo del 18% per gli Isee più alti, con un risparmio medio di 70 euro al mese per bambino, 700 euro all'anno. "La retta scontata - rimarca il sindaco - sarà applicata già per i mesi di settembre e ottobre, in modo retroattivo. E' molto importante ricordare che le famiglie possono accedere al bonus nido statale attraverso il portale Inps". Questo consente la totale gratuità della retta residua per i redditi Isee fino a 14mila euro .

"In un Paese dove il dibattito sulla famiglia è spesso acceso, ma con pochi fatti concreti, abbiamo messo in campo un investimento mastodontico, che rinforza l'idea di comunità. Tutti si fanno carico (pro quota) dei costi di un servizio che per noi è universale, l'assessore al bilancio Camillo Acerbi ha reso possibile un sogno. Siamo orgogliosi di aver realizzato questa misura senza aumentare la tassazione e puntiamo ad un aumento delle iscrizioni agli asili nido".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pochi metri poi lo schianto, l'ultimo volo di Paolo: la passione smisurata per il deltaplano

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Lo schianto col deltaplano non gli dà scampo: uomo morto sul colpo

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Litiga con la madre e tenta il suicidio: 20enne salvato in extremis

  • Migliaia di uccelli sulla città, cinguettio assordante e auto bersagliate dal guano: la spiegazione del fenomeno

Torna su
CesenaToday è in caricamento