rotate-mobile
Venerdì, 29 Settembre 2023
Politica

Articolo Uno: "Sì allo Ius soli e allo Ius scholae. Cesena città dei diritti e dell’inclusione"

Come A Sinistra - Articolo Uno Cesena abbiamo proposto ai partiti di maggioranza il nostro disegno di Ius Soli cittadino, considerata anche la preziosa attività di raccolta firme svolta in città da ‘Comunità Accogliente

Il Segretario di Articolo Uno Cesena Alex Giovannini interviene sul dibattito nato tra le forze politiche relativo allo ius scholae: "Fa piacere che Fratelli d’Italia, Gioventù Nazionale e Lega ci abbiano tenuto ad esprimere, su diversi canali, la propria posizione su un tema così importante della cittadinanza. Peccato ci si trovi davanti al solito artificio retorico ricorrente della destra dei nostri giorni: capace a ragionare solamente per compartimenti stagni, come se la politica, quella seria e responsabile, non possa occuparsi di più questioni allo stesso momento. Veniamo redarguiti di fare propaganda, quando l’argomentazione principale nella critica alla nostra proposta è un parallelismo con problemi, molto importanti, che però nulla hanno a che vedere con il tema in oggetto".

"Ci rendiamo conto - prosegue Giovannini - che non sia all’ordine del giorno di tutti i partiti politici riuscire a pensare ai diritti civili dei più deboli, in un'ottica di avanzamento della società tutta. Spettacoli come l’esultanza a seguito della bocciatura in Senato della legge Zan però dimostrano quanto poco possa essere utile mettersi a discutere su certe questioni con la destra “urlatrice” che presenzia ai comizi delle forze ultra conservatrici europee.  Come A Sinistra - Articolo Uno Cesena abbiamo proposto ai partiti di maggioranza il nostro disegno di Ius Soli cittadino, considerata anche la preziosa attività di raccolta firme svolta in città da ‘Comunità Accogliente, affinché venga presentato un ordine del giorno in consiglio comunale che impegni la giunta a sancire l’appartenenza alla comunità locale, istituendo la “Cittadinanza onoraria del Comune di Cesena” da conferire ai minori nati in Italia da genitori stranieri regolarmente soggiornanti o nati all'estero, ma che hanno completato almeno un ciclo scolastico, inserendo il riferimento simbolico allo “Ius Soli” nello Statuto del Comune di Cesena, allo scopo di promuovere l’eguaglianza e l’effettiva partecipazione senza distinzione di origine o provenienza. Si Ius soli. Si Ius scholae". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Articolo Uno: "Sì allo Ius soli e allo Ius scholae. Cesena città dei diritti e dell’inclusione"

CesenaToday è in caricamento