Articolo 1 in difesa degli steward del Bufalini: "Sfruttamento dentro una cornice legale"

"Necessario ripristinare subito il compenso di 6,50 euro per i lavoratori in servizio presso gli ingressi dell'ospedale Bufalini"

Ripristinare subito il compenso di 6,50 euro per i lavoratori in servizio presso gli ingressi dell'ospedale Bufalini. Non si nasconde dietro un dito Art 1/A Sinistra nell'appoggiare la rivendicazione salariale portata avanti da coloro che in questi giorni di pandemia sono addetti ai controlli di chi entra nel nosocomio. 

Oltre a tutto questo sembra il minimo per “restituire un poco di dignita' e sicurezza economica oggi clamorosamente calpestate”, cosi' recita un comunicato del movimento di sinistra. “Esternalizzazioni, subappalti, lavoratori a somministrazione, cooperative “spurie”. I servizi vengono sempre più spesso esternalizzati e affidati a privati, senza che le condizioni in cui i lavoratori verranno a trovarsi siano preventivamente ponderate e considerate tra i requisiti di partecipazione e aggiudicazione dalle stazioni appaltanti”, questo il pesante atto di accusa di Articolo 1 sulla vicenda che, a suo avviso, e' solo la punta di un iceberg che da tanto tempo ormai va allargando sempre piu' la sua base sott'acqua e quindi lontano da occhi indiscreti.

“Si arriva perciò a forme di lavoro da vero e proprio sfruttamento, per quanto entro cornici legali.  Sono fenomeni che interessano ormai tutti i settori: dall'agricoltura alla logistica, agli ospedali, passando per le scuole e le istituzioni pubbliche”, amaramente continua A Sinistra senza che nessuno faccia nulla forse perche' sempre al limite della legalita'”, si sottolinea anche che “Esistono un “Patto per il Lavoro” sottoscritto a livello regionale e una analoga iniziativa locale. Significa che le istituzioni riconoscono la centralità di questo tema. Ma crediamo che manchi una fotografia generale delle condizioni di lavoro tale da permettere, almeno in ambito pubblico, di governare e cambiare direzione a questi processi. Prima ancora che a livello regionale, a Cesena dovremmo istituire immediatamente degli Stati Generali del Lavoro e iniziare un percorso per costruire questa fotografia”. Alle autorità o a chi di competenza ora la palla. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento