Cesenatico, approvato il bilancio. Pd: "Conti in sicurezza", Buda: "Risorse tolte al turismo"

Nel suo intervento il capogruppo Mario Drudi ha affermato convinto che "se la nostra amministrazione non avesse imposto interventi robusti di razionalizzazione della spesa, la situazione si sarebbe aggravata ulteriormente"

Lunedì scorso il Consiglio comunale di Cesenatico ha approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2017-2019. Il Partito Democratico giudica "positivo l’impegno dell’attuale amministrazione nel realizzare un bilancio di previsione solido, concreto che di fatto ha costruito le basi per mettere in sicurezza i conti dell’Ente, apparsi fin da subito disastrosi. Non è un segreto che il bilancio del 2015 si era chiuso con un disavanzo di circa 1.5 milioni di euro; la precedenteamministrazione (la cui gestione delle risorse è stata spericolata) ha lasciato un disavanzo tecnico di 5.750.000 per l’anno 2014. A questa situazione già di per sé molto grave si sarebbe aggiunto un disavanzo 2016 dalle cifre ancora più alte". 

Nel suo intervento il capogruppo Mario Drudi ha affermato che "se la nostra amministrazione non avesse imposto interventi robusti di razionalizzazione della spesa, la situazione si sarebbe aggravata ulteriormente. Questo bilancio di previsione concede stabilità e una maggiore sicurezza in previsione di investimenti futuri. Si tratta di scelte politiche ragionate, basate sulla realtà dei fatti e non su ipotesi di riscossioni imposte di cui ancora non si avevano notizie certe". Risale, infatti, solo a pochi giorni fa la notizia della rinuncia di Eni al contenzioso aperto con il Comune di Cesenatico e del conseguente pagamento di ICI e Imu.

“I benefici che  derivano da queste entrate cospicue sono senza ombra di dubbio straordinari - ha affermato Drudi - il Comune potrà ripianare il disavanzo residuo del 2015, dovrà inoltre pagare le rate 2017-2018 del disavanzo tecnico dell’anno 2014; l’aspetto più positivo è la possibilità di realizzare alcuni investimenti, manutenzioni straordinarie di cui la città ha davvero bisogno e recuperare alcuni tagli sofferti alla spesa corrente che, in sede di redazione del bilancio, non si erano potuti evitare. Si tratta quindi di una boccata d’aria fresca che aiuta, e non poco, l’attuale Amministrazione nel duro lavoro di assestare il conti cittadini”.

"Ciò che dispiace - ha proseguito Drudi - sono le esternazioni improprie sulla riduzione delle tasse di quelle opposizioni che, in passato al governo, avevano scelto di alzarle le tasse  e non avevano in alcun modo previsto di limitarle nell’anno 2016. Non è possibile chiedere una riduzione permanente delle imposte facendo affidamento soltanto ad una entrata una tantum, va da sé che in futuro si potrebbe incorrere in problematiche ancora più difficili da gestire.  È evidente che il bilancio in corso di anno dovrà subire interventi robusti di assestamento, ci sono somme incassate, ma non ancora disponibili, ci sono somme da incassare che ci si augura possano esserlo entro la fine dell’anno. In ogni caso è verosimile credere che entro il  2017 saranno disponibili 9.6 milioni di euro e questa è senza ombra di dubbio una buona notizia per la città di Cesenatico”.

Il Partito Democratico riconosce che "ad ogni cambio di amministrazione le eredità che si conseguono da chi ha governato in precedenza sono non solo negative, ma anche positive; ricorda quindi alle opposizioni come la precedente amministrazione, una volta insediata, avesse avuto a disposizione progetti importanti già in corso di opera e come possedesse le finanze per portare avanti tali progetti". Ha concluso Drudi: “Sono convinto che la politica abbia l’obbligo morale di dare una prospettiva ed una speranza alla propria comunità, senza fare demagogia e populismo, perché una situazione grave richiede un intervento serio, concreto senza alcun tipo di esibizionismo e la nostra amministrazione sta portando avanti un’operazione di verità di cui tutta la comunità cesenaticense ha da tempo bisogno”.

COSA DICONO LE OPPOSIZIONI ==> continua

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento