Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica Cesenatico

Anpi: "Rigurgiti fascisti", lanciato un appello-manifesto ai candidati sindaci

L’Anpi Provinciale Forlì-Cesena in collaborazione con le sezioni coinvolte, "in considerazione degli attuali rigurgiti neofascisti, ritiene opportuno intervenire, inviando un appello ai candidati sindaci

In vista delle imminenti elezioni amministrative nei comuni di Bertinoro, Cesenatico, Gatteo e Sogliano al Rubicone l’Anpi Provinciale Forlì-Cesena in collaborazione con le sezioni coinvolte, "in considerazione degli attuali rigurgiti neofascisti, ritiene opportuno intervenire, inviando un appello ai candidati sindaci di Bertinoro, Cesenatico, Gatteo e Sogliano. Appello al quale possono aderire anche i candidati al consiglio comunale. La risposta  dovrà pervenire, entro e non oltre il 25 settembre all'indirizzo di invio".

Ecco l'appello-manifesto:

"Io, candidato sindaco per il comune di... se eletto mi impegno fin da ora: a farmi carico del mantenimento della memoria storica, con iniziative culturali in collaborazione con le scuole e nei luoghi di aggregazione, con particolare riferimento alla Resistenza, alla storia spesso rimossa del colonialismo fascista; a portare il problema dei nuovi fascismi all'attenzione della popolazione ed in modo particolare dei soggetti più giovani e vulnerabili dalla mitologia neofascista; a non concedere spazi pubblici a movimenti e associazioni che non si riconoscano nei valori della nostra Costituzione, anche inserendo, il divieto, se non già fatto, nel regolamento comunale sulla concessione di spazi pubblici; a garantire il rispetto della legalità democratica, promuovendo direttamente azioni legali in ogni eventuale futuro caso di violazione della legalità, con la costituzione di parte civile del comune che rappresento, in caso di crimini di natura fascista, razzista, omofoba a verificare che nella toponomastica non siano presenti soggetti legati al fascismo, che non abbiano fatto ammenda delle loro scelte, e di bloccare qualsiasi proposta in tal senso; a prendere posizione per l'immediata espulsione dalle liste che mi rappresentano, con richiesta di dimissioni da consigliere, e con una sostituzione di un assessore/a contro qualsiasi esternazione apologetica sul fascismo, razzismo, omofobia, sia dal vivo che sui social".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anpi: "Rigurgiti fascisti", lanciato un appello-manifesto ai candidati sindaci

CesenaToday è in caricamento