menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I ladri tornano alla Carducci, il candidato sindaco Rossi: "Un sistema d’allarme è solo un cerotto"

"Non ho alcun interesse a cavalcare il tema se non per esprimere la mia totale solidarietà all’istituto", afferma Rossi

Nuova incursione dei "soliti ignoti" alla scuola elementare Carducci di Cesena, la stessa visitata lo scorso dicembre quando, in un furto ben organizzato, i malviventi misero le mail su pc e tablet utilizzati per le lezioni. Nella nottata tra giovedì e venerdì i ladri si sono accontentati di rubare le monetine da una macchinetta del caffè. Sulla questione è intervenuto il candidato sindaco della lista civica "Cambiamo" Andrea Rossi, supportato dalla coalizione di centrodestra.

"Non ho alcun interesse a cavalcare il tema se non per esprimere la mia totale solidarietà all’istituto, una vera eccellenza educativa della città - premette Rossi -. I miei tre figli hanno tutti frequentato il Carducci, per questo conosco bene la scuola, l luogo in cui li ho accompagnati, ogni giorno, per nove anni. Consapevole che intorno a questo spazio fondamentale gravitino temi fondamentali per la città - quali integrazione, sicurezza, corretta gestione del centro storico e segnali di degrado - mi sento di esprimere a tutto il corpo docenti, oltre che alla sede amministrativa presente nel complesso, il mio appoggio personale e quello della lista civica che rappresento. Un sistema d’allarme è solo un cerotto, quasi un placebo, che forse sigillerà una crepa, ma senza aiutare concretamente questo punto nodale dell’educazione cesenate. Una volta di più, è di un cambiamento più profondo che si sente il bisogno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento