rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Andrea Rossi ai Cattolici nel Centrodestra: "Cambiamo 6 mesi fa premiata da 4500 elettori"

"Non riconoscersi in alcun partito tradizionale, lo ricordiamo a tutti, non significa non avere una propria identità, una propria linea politica o un'impalcatura di valori ben definita"

"Abbiamo appreso, nei giorni scorsi, che il Movimento Cattolici nel Centrodestra appoggerà alle prossime elezioni regionali Stefano Spinelli, candidato indipendente al consiglio regionale nella lista Fratelli d'Italia. Sappiamo che la biografia umana e politica di Spinelli ne fa un credibile riferimento culturale e valoriale per l'elettorato cattolico e dunque, poiché l'obiettivo è comune - ovvero cercare un'alternativa solida al governo della sinistra - non possiamo che rivolgere a Stefano Spinelli un sentito 'in bocca al lupo' per la sua importante sfida elettorale". Lo dichiara Andrea Rossi, leader della lista civica Cambiamo.

"Ribadiamo l'apprezzamento per l'impegno, sempre propositivo e stimolante, della componente cattolica in consiglio comunale a Cesena, dove - lo ricordiamo - Enrico Castagnoli condivide da sei mesi l’impegno nella lista civica Cambiamo. Un impegno che ci pare ribadito anche nell'ultimo comunicato stampa dei cattolici del quale, però, non condividiamo pienamente il senso di alcuni passaggi. Dire che la nostra lista civica rappresenti 'un'iniziativa utile ad intercettare solo l'elettorato di astenuti ed indecisi" significa infatti svilire il senso reale di un'esperienza politica che, appena sei mesi fa, con quasi il 9% dei consensi, ha trascinato per la prima volta nella storia di Cesena la sinistra al ballottaggio. In questo risultato il contributo dei cattolici è stato innegabile, ma sarebbe iniquo dimenticare che, in altre occasioni, l'impegno profuso aveva partorito per quegli stessi cattolici esiti molto più inconsistenti". 

"Non riconoscersi in alcun partito tradizionale, lo ricordiamo a tutti, non significa non avere una propria identità, una propria linea politica o un'impalcatura di valori ben definita. Le battaglie del mondo civico sono pragmatiche ma molto chiare, per questo 4500 elettori, sei mesi fa, ci hanno premiato. Non siamo, e non ci sentiamo affatto, un progetto marginale per Cesena, anzi. La lista Cambiamo ha l'ambizione di rappresentare le istanze e le aspettative di tutti coloro che oggi non si riconoscono in formazioni politiche tradizionali, ma che vogliono partecipare alla vita politica del loro territorio. E non avere una “bandiera” non può essere considerato un difetto o una connotazione limitante. Non dunque una lista 'stampella' né una realtà defilata, bensì un soggetto politico trasversale che, in Regione come a Cesena, può dare un contributo prezioso alla battaglia dell'alternanza".

"Questa precisazione, lo ribadiamo, non cambia assolutamente il senso dei rapporti politici con i cattolici, con i quali ci unisce in consiglio comunale una solida convergenza di interessi e di obiettivi. Fino a prova contraria, però, almeno nel nostro territorio, altri devono ancora dimostrare le loro effettive potenzialità, mentre la Lista Civica Cambiamo - per amor di verità - ha ottenuto un risultato che, a Cesena, nessuno fino a sei mesi fa aveva mai ottenuto. L'auspicio è che, il 26 gennaio, si possa brindare assieme agli amici del movimento cattolico ad una storica vittoria politica, ma sono gli elettori - e non gli oracoli - a dire se un progetto è marginale o centrale. Per questo il peso politico della lista civica  oggi, numeri alla mano, non può essere messo in discussione. Soprattutto da chi, in consiglio comunale, ne condivide con coerenza ed impegno battaglie ed obiettivi. Siamo convinti che la Lista Civica della Borgonzoni alle Regionali possa essere un'ottima proposta per il nostro elettorato votato al cambiamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Rossi ai Cattolici nel Centrodestra: "Cambiamo 6 mesi fa premiata da 4500 elettori"

CesenaToday è in caricamento