Cesenatico, Buda: "Stato presenza ingombrante. Si è preso 3,5 milioni di euro"

Il sindaco di Cesenatico, Roberto Buda, in questi giorni ha analizzato, in vista della programmazione futura, gli effetti del federalismo fiscale.

"La quota Imu che va allo Stato, circa 3 milioni di euro, deve rimanere nel territorio. Nei prossimi giorni proverò a scrivere a Renzi nella speranza che da ex Sindaco mi capisca e dalle parole passi ai fatti". E' quanto annuncia il sindaco di Cesenatico, Roberto Buda, il quale in questi giorni ha analizzato, in vista della programmazione futura, gli effetti del federalismo fiscale.

"I dati che emergono sono eclatanti - ha esordito il primo cittadino cesenaticense ed ho pensato di renderli pubblici perchè è giusto che tutti i cittadini sappiano qual è la situazione in cui noi Sindaci ci troviamo a dover amministrare. Nel 2010 il Comune di Cesenatico ha ricevuto dalla Stato complessivamente 5.238.457,60 euro. Lo scorso anno il 2013 invece lo Stato complessivamente non ci ha dato nulla, ma ci ha preso 494.931,81. Se poi a questi aggiungiamo i 2.934.752,54 euro che alcuni cittadini hanno versato allo Stato come Imu (7,6 della categoria D, attività produttive che prima come Ici rimanevano a Cesenatico) possiamo dire che nel 2013 lo Stato ha preso da Cesenatico 3.429.648,35 euro".

"Per sintetizzare, nel 2010 venivano trasferiti dallo Stato circa 5 milioni di euro - illustra Buda -. Oggi lo Stato ne prende 3 milioni e mezzo. In pratica il Comune lo scorso anno ha ricevuto dallo Stato 8 milioni e mezzo di euro in meno rispetto al 2010. Lo Stato è, sempre più, una presenza ingombrante e non entro nel merito delle rigidità del patto di stabilità, che rende quasi impossibile realizzzare investimenti. E' giusto che i cittadini sappiano come siamo costretti ad amministrare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come Sindaco non chiedo che si ritorni ad avere i trasferimenti degli anni passati, sono cambiati i tempi, ma almeno che vengano allentate le regole del patto di stabilità ma soprattutto chiedo che lo Stato non ci porti via le nostre risorse - conclude Buda -. La quota Imu che va allo Stato, circa 3 milioni di euro, deve rimanere nel territorio. Nei prossimi giorni proverò a scrivere a Renzi nella speranza che da ex Sindaco mi capisca e dalle parole passi ai fatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento