Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Alleanza lavoro per dare risposta agli 8000 disoccupati di Cesena

"Noi pensiamo che tra le priorità che la nostra città deve affrontare, la posizione di maggior attenzione vada garantita al lavoro: dipendente, autonomo, possibilmente non precario e sempre in condizioni di sicurezza e dignità personali certe" lo scrivono il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore Matteo Marchi

"Noi pensiamo che tra le priorità che la nostra città deve affrontare, la posizione di maggior attenzione vada garantita al lavoro: dipendente, autonomo, possibilmente non precario e sempre in condizioni di sicurezza e dignità personali certe" lo scrivono il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore Matteo Marchi. "Ad imporcelo sono le giuste aspettative degli oltre 8.000 (8011 al 30/6/2013) nostri concittadini che, a partire dal loro stato di disoccupazione o precarietà, sulla propria pelle stanno vivendo il dramma personale ed economico della crisi".

"Per questo, stiamo molto apprezzando l'evolversi di un confronto - quello verso "l'Alleanza per il lavoro" - che abbiamo cercato di stimolare sin dal luglio scorso e che è già sfociato in un "Pacchetto lavoro" composto da oltre 500 nuove potenziali opportunità lavorative per i cesenati, presentato alla città all'inizio di settembre. In questo quadro, abbiamo molto apprezzato la presa di posizione di Augusto Patrignani, Presidente della Confcommercio cesenate, il quale ha proposto particolare attenzione all'attivazione di percorsi di accompagnamento alla creazione d'impresa, estensione a tutta la nostra città delle facilitazioni per l'utilizzo delle vetrine spente, politiche di sostegno alle nascenti realtà di co-working".

"Proposte, le sue, che trovano piena dimora nella delibera di indirizzo che verrà discussa nel Consiglio comunale convocato il 10 ottobre e che Confcommercio ha pienamente colto nel suo spirito di fondo concreto. Ci auguriamo che nei prossimi giorni anche il resto del mondo cesenate della rappresentanza imprenditoriale e sociale, sappia avanzare proposte così in sintonia con l'Amministrazione comunale, mettendoci nelle condizioni di creare assieme a Cesena un ambiente ancor più favorevole al lavoro ed alle imprese".

"Al di là del chiacchiericcio di carattere generale - che troppo spesso pare quasi a voler scimmiottare un dibattito nazionale che, sul lavoro, a noi pare troppo involuto e fine a sè stesso - questo è l'unico modo serio e vero per affrontare questa infinita crisi economica che sta colpendo la gran parte delle famiglie italiane. Una modalità "alla cesenate"che ci pare necessaria per mantenere un livello adeguato a quella coesione sociale della quale per tanto tempo tutti siamo stati orgogliosi e che oggi, purtroppo, vediamo messa in discussione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alleanza lavoro per dare risposta agli 8000 disoccupati di Cesena
CesenaToday è in caricamento