Aiuti alle famiglie e riqualificazione della palestra, il consiglio comunale a Bagno di Romagna

Il Sindaco ha comunicato lo stanziamento da parte del Comune di un contributo di  10.000 euro da impiegare per una nuova distribuzione di buoni spesa

Si è riunito giovedì il Consiglio Comunale di Bagno di Romagna e ha discusso vari argomenti, tra cui di particolare importanza, l’ultima variazione di bilancio del 2020 e l’acquisto dell’immobile di proprietà della CLAFC in liquidazione coatta amministrativa.

Per quanto riguarda la variazione di bilancio, il Sindaco Marco Baccini ha spiegato che la manovra di bilancio riguarda essenzialmente partite in conto capitale necessarie a dar corso a due importanti obiettivi dell’Amministrazione, oltre ad uno stanziamento sociale per aiutare le famiglie in difficoltà.

Su quest’ultimo punto, il Sindaco ha comunicato lo stanziamento da parte del Comune di un contributo di  10.000 euro da impiegare per una nuova distribuzione di buoni spesa per beni di prima necessità per famiglie e cittadini che si trovano in difficoltà economiche causa Covid. E’ una manovra che abbiamo voluto attuare, anche rinunciando ad altri impegni, ha spiegato Marco Baccini, per sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà a causa di questa seconda ondata di crisi sanitaria ed in vista del periodo natalizio. La novità è che i buoni verranno distribuiti sul circuito commerciale locale “La Vantaggiosa”, che abbiamo avviato nel nostro Comune per sostenere l’economia locale e che sta ottenendo ottimi risultati.   

In riferimento alle partite più corpose della variazione, invece, è stato stanziato un importo di 200.000 euro per avviare una nuova gara d’appalto per la riqualificazione della Palestra scolastica comunale di San Piero in Bagno, che viene coperto dall’accensione di un mutuo a tasso zero finanziato dal Credito Sportivo. Al riguardo, il Sindaco ha evidenziato che il maggior stanziamento è stato necessario per aggiornare il quadro economico del progetto con i nuovi prezzi del Codice degli Appalti e per una revisione progettuale utile a seguito della parziale esecuzione di opere realizzate dalla ditta vincitrice del precedente appalto, con la quale ora il Comune è in causa. 

"La riqualificazione della Palestra comunale rimane uno dei nostri principali obiettivi– riferisce Marco Baccini – che è stato ostacolato dall’inadeguatezza della ditta che si è aggiudicata la prima gara d’appalto, con al quale siamo in causa per far valere tutti i danni subiti. Ora – precisa il Sindaco – con l’approvazione del progetto esecutivo e lo stanziamento deliberato dal Consiglio Comunale siamo pronti per avviare una nuova gara d’appalto, nell’auspicio di vedere a breve riqualificata la nostra Palestra e riconsegnarla all’uso della nostra Comunità".

Con la variazione il Comune ha stanziato anche un importo di  250.000 euro per l’acquisto del magazzino con annesso piazzale della CLAFC in liquidazione coatta amministrativa sito in località Crocesanta. L’importo trova copertura finanziaria con 175.000 euro di contributi arretrati in conto capitale e con 75.000 euro  si avanza vincolato.

"Anche questa è un’operazione strategica per l’Amministrazione, in quanto con la disponibilità del nuovo comparto immobiliare il Comune è in grado di disporre di spazi utili a migliorare l’efficienza e l’efficacia della gestione dei Lavori Pubblici, ma anche di collocare l’Archivio comunale, così attuando un risparmio di spesa rappresentato dal canone annuo di € 18.000 sostenuto dal Comune per la locazione dell’attuale immobile adibito ad Archivio. Oltre a questi servizi e risparmi, inoltre – evidenzia Marco Baccini – la disponibilità di un ampio piazzale consentirà di organizzare ulteriori servizi a favore di cittadini e aziende. Da una parte, per esempio, si verificherà la possibilità di insediare un’area di smaltimento rifiuti speciali per i cittadini in una zona di prossimità ai centri abitati, andando così a superare le difficoltà insiste nel progetto di Pompogna. Dall’altra, invece, si può verificare la disponibilità a concedere una parte del piazzale per il ricovero mezzi speciali della Protezione Civile per creare un centro logistico strategico per l’alto Appennino e di mettere a disposizione parte del piazzale ad aziende locali che necessitano di spazi per ricovero mezzi o materiali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento