Via Emilia bazar, l'assessore Marchi replica a Zoffoli: "Non tutti sono abusivi"

L’assessore alle Attività Produttive e al Commercio Matteo Marchi a commento di una presa di posizione pubblica del candidato del centrodestra Gilberto Zoffoli

La foto inviata da Zoffoli (centrodestra)

“Non tutte le attività commerciali che si svolgono in strada sono irregolari o abusive. Sarebbe opportuno, dunque, verificare il loro status prima di indicarle pubblicamente come fuori legge”. Lo afferma l’assessore alle Attività Produttive e al Commercio Matteo Marchi a commento di una presa di posizione pubblica del candidato del centrodestra Gilberto Zoffoli che ha inviato ai giornali alcune foto che ritraggono piccole attività ambulanti, catalogate come abusive, collocate lungo le strade della città.

“Il tema della legalità delle imprese commerciali - commenta Matteo Marchi - è certamente importante ma è altrettanto evidente che rappresenta una lacuna informativa associare all’abusivismo qualsiasi forma di commercio lungo strada Forse Zoffoli non è a conoscenza del fatto che tale forma di commercio, il cosiddetto commercio itinerante, è ammesso dalla normativa regionale (la L.R. 12 del 1999, per la precisione). Tali operatori sono quindi imprenditori a tutti gli effetti, con i propri adempimenti e le proprie autorizzazioni,che hanno scelto una forma d’impresa diversa dalla sede fissa. Detto questo, esistono comunque delle limitazioni al commercio itinerante, alcuni delle quali riguardano l’interdizione di alcuni tratti stradali a tale forma di vendita. Ed è proprio su queste interdizioni che si è concentrata l’attività di controllo del nucleo commerciale della Polizia Municipale, il quale nei primi tre mesi del 2014 ha effettuato oltre 90 verifiche rivolte espressamente a questa tipologia di imprese ambulanti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il candidato del centrodestra, invece - aggiunge l’assessore al Commercio - affronta il tema come se questa Amministrazione avesse sempre trascurato la tematica, oltretutto dimenticando, o ignorando,  i protocolli antiabusivismo siglati, ad esempio, con le associazioni di categoria dell’artigianato”. “Da qui - rincara Matteo Marchi - si evince la strumentalità della posizione di Zoffoli, al quale, oltre al quadro completo di come sia regolamentato il commercio, sfugge l’attività quotidiana della Polizia Municipale riducendola alle sanzioni della sosta.  Come non guardare alla sua ‘denuncia’ come ad un frettolosa uscita legata a fini elettoralistici?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento