Politica

Cesenatico, il centrodestra porta in piazza il Tricolore e "la Romagna che non si arrende"

Una manifestazione all'insegna del Tricolore e contro il governo Conte, Morrone ha sottolineato più volte la volontà di protesta, ma anche di proposta

Foto Facebook Jacopo Morrone

"L'Italia che non si arrende, e la Romagna che non si arrende". Così su Facebook il segretario della Lega Romagna Jacopo Morrone definisce il centrodestra in piazza domenica 2 giugno. Circa 150 persone si sono ritrovate in piazza Andrea Costa a Cesenatico, all'ombra del grattacielo.

Una manifestazione all'insegna del Tricolore e contro il governo Conte, ma lo stesso Morrone ha sottolineato più volte la volontà di protesta, ma anche di proposta del flash mob che ha visto in piazza anche Luca Bartolini, responsabile provinciale di Forza Italia e il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Roberto Petri.

"L’obiettivo non è semplicemente quello di protestare contro le politiche perdenti e recessive del Governo Conte, ma di proporre i nostri progetti e lanciare il messaggio alto e chiaro agli italiani che meritano fiducia e pretendono certezze, trasparenza e sostegno. Dobbiamo essere fieri della nostra identità e del nostro retaggio culturale e dobbiamo batterci perchè libertà e diritti costituzionali non siano calpestati. L’Italia deve tornare ad essere il Paese a cui guardare per la bellezza, l’inventiva, le capacità e la voglia di fare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, il centrodestra porta in piazza il Tricolore e "la Romagna che non si arrende"

CesenaToday è in caricamento