menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, nuova offensiva africana in agguato: le temperature torneranno oltre la media

Al momento non sono previste all'orizzonte delle piogge significative. Una situazione che andrà ad aggravare ulteriolmente la lunga fase siccitosa

Il caldo africano prepara un nuovo assalto, il settimo dall'inizio dell'estate. Gli effetti della rinfrescata giunta domenica mattina avranno infatti le ore contante. Fino a mercoledì il clima sarà gradevole, con le temperature massime che di poco supereranno i 30°C, ma già da giovedì l'Italia sarà terrà di conquista dell'anticiclone nord-africano. L'isolamento di una una goccia fredda sulla penisola Iberica richiamerà aria calda verso l'Italia.

Il picco è atteso nel fine settimana, quando l'anticlone continuerà a spingere l'aria calda verso le latitudini settentrionali, con valori nella libera atmosfera a 1500 metri (livello di riferimento importante per stimare l'intensità delle ondate di calore) oscillanti intorno ai 21°C (ad inizio agosto il picco fu di 25°C). Tale scenario determinerà un'impennata della colonnina di mercurio, con picchi fino a 36°C. A fine mese si assisterà ad una diminuzione delle temperature. Al momento non sono previste all'orizzonte delle piogge significative. Una situazione che andrà ad aggravare ulteriolmente la lunga fase siccitosa.

Autunno avaro di piogge?

E le prime prospettive per l'autunno non sono per nulla incoraggianti: l'alta pressione, riporta in un'analisi il portale 3Bmeteo, "continuerà infatti ad essere spesso protagonista, con le perturbazioni faticheranno ad entrare sul Mediterraneo". "Qualche veloce fronte - si legge nel report del portale specializzato a firma di Francesco Nucera - riuscirà a raggiungere l'Italia, determinando brusche variazioni delle temperature. Le precipitazioni potranno in tal caso risultare intense localmente. La rimonta successiva dell'alta pressione sull'Europa centrale isolerà poi le basse pressioni sullo Ionio. Durante il proseguo di stagione una modifica a tale scenario è tuttavia attesa. L'alta pressione si rafforzerà sull'Europa centro orientale, mentre correnti Atlantiche si affacceranno sugli Stati occidentali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento