Il violento nubifragio con grandine in centro, l'esperto spiega il fenomeno

L'intenso nubifragio, anche con grandine, si è abbattuto nella tarda mattina di mercoledì proprio nel centro di Cesena

Un intenso nubifragio, anche con grandine, si è abbattuto nella tarda mattina di mercoledì proprio nel centro di Cesena. In pochi minuti si sono riversati 38 millimetri di pioggia, misurati da una stazione meteo associata alla rete di Emilia Romagna Meteo. Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Meteocenter e vice presidente dell'associazione Ampro spiega la genesi dei temporali che si sono abbattuti a macchia di leopardo in tutta la Romagna: "Il protagonista principale risiede in un vortice depressionario in quota posizionato sul Mar Ligure con temperature nel core di -20°C a circa 5500 metri di altezza, ovvero un valore discretamente basso per il periodo estivo che determinato un elevato gradiente termico verticale (aria fredda su aria più calda determina instabilità), ed inoltre ha disposto sulla nostra regione correnti meridionali spiccatamente cicloniche, ovvero favorevoli a costruire nubi e precipitazioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli allagamenti nel centro commerciale
VIDEO - Le immagini della grandinata


Nei bassi strati il ruolo principale è stato assunto da una cosiddetta dry-line appenninica, ovvero una linea di aria più secca nei bassi strati, di origine orografica, che tipicamente si attiva in Appennino in condizioni instabili, la quale, avanzando verso la pianura ha dato il via ai moti verticali dal basso, indispensabili come “scintilla” per la formazione dei temporali, sollevando aria più umida stazionante sulla pianura romagnola nel momento in cui le due masse d’aria sono venute a contatto - prosegue Randi -. Si sono quindi formati temporali sparsi generalmente pulsanti o a multicella, che, specie nelle prime fasi, sono risultati anche severi, con grandine che in qualche caso ha lasciato un deposito al suolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento