Le ultime elezioni europee: "Chiare sentenze"

Limpide indicazioni dalle elezioni: il centro destra deve ripartire dalla base individuando proposte. I percorsi delineati dall'alto non funzionano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Gli ultimi risultati elettorali hanno liberato il campo da possibili dubbi. Il PD ha vinto nettamente ma l'aspetto positivo è che lo ha fatto in modo vigoroso che non lascia spazio a dubbie interpretazioni. Considerato che in Europa rappresenta tutti gli italiani non si può far altro che augurargli il successo poiché fino ad ora il nostro peso è sempre stato assai leggero.

Il Movimento 5 Stelle ha consolidato una ottima percentuale: certo, c'erano aspettative diverse che ha lasciato parecchi delusi ma poco importa. Si tratta oramai di un interlocutore della politica italiana: se saprà togliersi quell'alone di movimento di sola protesta potrà avere un ruolo importante.

Il PD nazionale ora dovrà decidere se consolidare il proprio successo anche in Italia con nuove elezioni, come già ha detto Berlusconi, oppure se mantenere nella compagine di governo altre forze che dalle elezioni sono state certamente ridimensionate (ndr NCD): non è un caso se lo sbarramento del 4% sia stato superato d'un soffio grazie anche all'apporto di un piccolo UDC.

Chiare sentenze anche a livello locale. I risultati elettorali sono stati in linea con quanto avvenuto sul territorio nazionale a dimostrazione che l'attuale amministrazione non ha saputo imporre il proprio "marchio" capace di modificare il trend. Questo porta a considerare che vi sono delle serie valutazioni sul da farsi . Piccole / grandi questioni proposte dai cittadini , quali ad esempio l'ospedale, i problemi della pesca, fino alle più piccole segnalazioni come ad esempio pensiline per i bambini in attesa degli autobus proposte da Walter B., sono in attesa di risposte. Se si prende ad esempio quest'ultimo caso, le pensiline, ci sono stati incontri, riunioni chiarificatrici con sindaco e assessore: sembrava una cosa semplice, e da realizzare senza problemi partendo da Bagnarola: era una cosa semplice e neppure questa è stata realizzata. Chiaro segnale che le politiche organizzative dei partiti del centro destra sul territorio vadano riviste. Servono persone capaci, sono inutili soggetti fatti cadere dall'alto. Certamente fa riflettere l'esternazione del sindaco sui giornali qualche giorno fa in cui lamentava atteggiamenti degli assessori. Meglio tardi che mai una palese conferma di quanto già affermato tempo fa dal sottoscritto: non erano le persone adatte al ruolo. Spiace moralmente che sia stata resa pubblica : in fondo è il sindaco che sceglie le persone di sua fiducia e si crea la "sua squadra" a sua immagine e somiglianza. A cosa serviva esporli in questo modo alla pubblica opinione ? Se non lo sono più (ovvero non lo sono mai stati) è sempre possibile intervenire come già è stato fatto, senza tanti problemi, con Bruna Righi. Come ha affermato un politico nazionale di centro destra "è evidente che si impone un ripensamento profondo nel modo di essere dei nostri partiti, nella scelta della classe dirigente e nella costruzione delle alleanze, di cui gli elettori hanno colto tutta la precarietà. ".

Nel mese di maggio il responsabile provinciale di Forza Italia ha accompagnato i candidati sindaci nella loro avventura; la stessa persona però è anche assessore al bilancio del Comune di Cesenatico. Il 09/05/2014 e ribadito il 21/05/2014 ho personalmente chiesto all'assesore al bilancio: "ciao, sulla base di quello che hai sentito fino ad ora direi che ci sono certamente delle indicazioni. Intendi intraprendere qualche azione ?" Pensate sia pervenuta risposta ? Qualcuno ha notato una reale diminuzione della spesa pubblica ? Qualcuno è a conoscenza dei risultati della Cesenatico Servizi ?
Sorridendo verrebbe da firmare l'articolo in qualità di assessore Palmiro Cangini da Roncofritto (dalla fortunata trasmissione di Zelig) ma forse non c'è da sorridere.

Inutile restare attaccati agli arbusti quando il fiume è in piena, meglio rimboccarsi le maniche e costruire la barca partendo dal basso, partendo dalle individualità che hanno qualcosa da dire: alle prossime elezioni mancano ancora due anni, c'è ancora tempo.

Cesenatico lì 13-06-2014

Consigliere Comunale

Cangini Ivan

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento