Come fare un curriculum vitae a Cesena

Vediamo come fare a scrivere un curriculum che racconti tutto il necessario di noi, incuriosendo il nostro interlocutore quel tanto che basta per ottenere un colloquio

"L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro", dichiara il primo articolo della nostra Costituzione. Purtroppo però oggi il lavoro è una risorsa scarsa, pertanto è necessario impegnarci al massimo e dare anche una mano alla fortuna, presentandoci al meglio. Quando siamo alla ricerca di una nuova o della prima esperienza di lavoro, è molto importante saper giocare bene le proprie carte, sfruttando al massimo la prima impressione. Dal momento che ormai i primi contatti con chi si occupa di selezione del personale sono via mail, avere un curriculum vitae efficace potrebbe fare la differenza fra un colloquio o il silenzio tombale che troppo spesso segue al "le faremo sapere".

Vediamo come fare a scrivere un curriculum che racconti tutto il necessario di noi, incuriosendo il nostro interlocutore quel tanto che basta per ottenere un colloquio.

Il formato Europass per il curriculum

Innanzitutto, è di fondamentale importanza l'ordine e la chiarezza: se ci si presenta con un curriculum disordinato, in cui le informazioni sono confuse e incomplete e l'aspetto grafico è trascurato, nessuno vorrà perdere tempo a leggerlo. Fortunatamente in rete esistono molti modelli, scaricabili gratuitamente ma anche acquistabili, se si ritiene che l'investimento valga la pena; basterà digitare la parola chiave " format curriculum" su Google, e il motore di ricerca ve ne proporrà in quantità.

Un consiglio universale è quello di compilare un curriculum nel formato Europass, perché talvolta non vengono accettati cv in formati alternativi. Questo però non significa che non ci si possa proporre tentando di distinguersi: considerate che è importante anche capire per quale lavoro vi state candidando: per settori diversi, infatti, è opportuno formulare cv diversi, mettendo in risalto alcune esperienze o competenze rispetto ad altre.

Vediamo ora come compilare un cv completo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come fare un cv completo in 6 mosse

  1. Inserite i dati personali e di contatto: nome, cognome, data di nascita, residenza e contatti (mail e telefono, preferibilmente cellulare), link al profilo LinkedIn se lo avete ed eventualmente ad altri account social (specialmente se vi state candidando per professioni legate al mondo digitale), blog o sito personale. Queste informazioni devono essere ben visibili a colpo d'occhio.
    Inserite anche una vostra foto in formato tessera: chiedete a un amico di farvi una bella fotografia mentre indossate un abbigliamento adeguato al lavoro per cui volete proporvi. Potete anche non mettere la foto: è meglio omettere la foto invece che inserirne una che non è un granché; ma è bene ricordare anche che i cv con le fotografie vengono preferiti a quelli senza.
  2. Scrivete le vostre esperienze per punti chiave: È bene iniziare sempre il CV parrtendo dall'esperienza più recente e aggiungendo via via le precedenti. Inoltre bisogna aggiornare di volta in volta il curriculum, aggiungendo i corsi di formazione svolti, anche se brevi: servirà a mostrare che ci si aggiorna e che si ha interesse per il proprio lavoro. 
    1. ​Esperienze di studio: bisogna includere titolo di studio e scuola, con eventuali esperienze formative all'estero ed eventualmente il voto di diploma o di laurea.
    2. Percorso lavorativo: oltre al job title e al ruolo svolto, è fondamentale scrivere il nome dell’azienda o delle aziende in cui si è lavorato e le date di inizio e fine di ogni collaborazione, sottolineando le mansioni principali e le responsabilità avute, gli obiettivi che si sono raggiunti e le competenze maturate durante l’esperienza professionale.
  3. Competenze professionali e personali: Importante è poi descrivere se stessi, indicando con poche ed efficaci parole quali sono le proprie eccellenze e dove invece si può migliorare, quali sono le proprie attese.
  4. Esperienze non lavorative, hobby e interessi: Aggiungete al cv anche le vostre passioni o i vostri interessi: questo darà l'impressione al selezionatore di conoscervi già un po' di più, e magari potresete trovare anche le simpatie. In generale è sempre bene farsi vedere come una persona che ha altri hobby o attività di interesse extralavorativo.
  5. Motivate i periodi di non lavoro: Spiegate sempre nel cv come mai al momento non state lavorando o la causa di passati periodi di inattività. Se state ancora lavorando da un'altra parte, invece, aspettate il colloquio per spiegare come mai volete lasciare il vostro lavoro attuale.
  6. Data, firma e autorizzazione al trattamento dei dati personali: aggiornate la data in calce al curriculum tutte le volte che inviate il curriculum: nessuno vuole ricevere un documento datato a mesi prima. Fondamentale anche la firma autografa e l'autorizzazione al trattamento dei dati personali. Una buona dicitura, da inserire alla fine del cv, è questa: "Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679) ai fini della ricerca e selezione del personale."

Scrivere il curriculum: errori da evitare

Ecco alcuni errori da evitare assolutamente quando si scrive il curriculum:

  • essere poco precisi e confusionari;
  • usare foto non professionali;
  • scrivere troppo (1 pagina dovrebbe essere sufficiente, al massimo 2);
  • scrivere cose false;
  • usare lo stesso curriculum per offerte diverse;
  • tralasciare le cose importanti (anche gli hobby);
  • fare errori di ortografia;
  • usare caratteri strani o troppo corsivo e grassetto;
  • scrivere frasi lunghe;
  • non iniziare le frasi con termini di azione;
  • usare abbreviazioni o sigle;
  • ricorrere a una terminologia professionale o tecnica se non è rilevante per la posizione ricercata.

Chi ci può aiutare a scrivere il currivulum a Cesena

  • Centri per l'impiego: se si hanno dubbi o si ha bisogno di un consiglio specifico, è possibile rivolgersi a uno dei numerosi centri per l'impiego a Cesena.
  • Servizio Orientamento Campus di Cesena: Il servizio orientamento del campus universitario di Cesena fornisce gratuitamente il servizio di cv check via mail per giovani, studenti e neolaureati. Per richiedere un check sul curriculum vitae e lettera di presentazione, scrivere a orientalavoro.fc@unibo.it indicando proprio nome, cognome, recapito telefonico e corso di studi (anche in università fuori dal campus di Cesena).

Come e dove richiedere il reddito di cittadinanza a Cesena: info e requisiti

Dove e come richiedere la Naspi a Cesena: requisiti e modalità di domanda

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento