Casa popolare a Cesena, i criteri per ottenerla

Ecco le informazioni utili per richiedere una casa popolare nel comune di Cesena

Le case popolari, chiamate anche alloggi ERP (Edilizia Residenziale Pubblica) o alloggi IACP (Istituto Autonomo Case Popolari), sono unità immobiliari di pubblica proprietà che vengono assegnate alle famiglie con basso reddito che ne fanno richiesta, a un costo di affitto molto basso.
Per poter essere inseriti nella graduatoria per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) nel Comune di Cesena, si può presentare domanda in qualsiasi momento durante tutto l’anno: la graduatoria, infatti, viene aggiornata ogni sei mesi. I termini per la presentazione delle domande sono fissati al 31 maggio e al 30 novembre di ciascun anno.
Ecco le informazioni utili per richiedere una casa popolare nel comune di Cesena.

Chi può richiedere la casa popolare?

Alla data della domanda, il richiedente deve:

  • Essere cittadino Italiano, di uno Stato aderente all’Unione Europea, familiare di un cittadino dell’Unione Europea con cittadinanza extraUE regolarmente soggiornante, o cittadino extraUE (in questo caso il richiedente deve essere munito di permesso UE per soggiornanti di lungo periodo o di regolare permesso di soggiorno almeno biennale ed esercitare regolare attività di lavoro subordinato o autonomo), cittadino titolare di protezione internazionale;
  • Essere residente o svolgere regolare attività lavorativa a Cesena;
  • Essere residente o svolgere regolare attività lavorativa da almeno tre anni nella Regione Emilia–Romagna.

Alla data della domanda il richiedente e tutti i componenti del suo nucleo devono:

  • Non essere titolari, complessivamente, di una quota superiore al 50% di diritto di proprietà, usufrutto o abitazione sul medesimo alloggio ovunque ubicato (anche all'estero);
  • Essere in possesso di risorse economiche, calcolate in base all’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), non superiore a € 17.154,00.
  • Avere un patrimonio mobiliare non superiore a € 35.000,00 al lordo delle franchigie previste dal D.P.C.M. n. 159 del 5 dicembre 2013 e successive modificazioni, rapportato alla scala di equivalenza prevista dalla medesima normativa;
  • Non occupare illegalmente un alloggio popolare e non aver rilasciato da meno di dieci anni un alloggio di e.r.p. occupato abusivamente.
  • Non aver riscattato o acquistato alloggi popolari;
  • Non aver ottenuto finanziamenti agevolati da un Ente Pubblico per la realizzazione o l’acquisto di un alloggio;
  • Non essere stati destinatari di un provvedimento di decadenza dall’assegnazione di un alloggio E.R.P. per le motivazioni di cui all’art. 30 - comma 1 - lettere a), b), c), d), h-bis) e h-ter) della L.R. n. 24/2001, da meno di due anni e comunque, nei casi di inadempienza, fino all’intervenuto saldo della morosità accumulata;
  • Non essere incorso negli ultimi due anni nelle cause di esclusione dalla graduatoria E.R.P. a seguito di rinuncia all’assegnazione.

Quali documenti servono per richiedere la casa popolare?

  • 1 marca da bollo da € 16,00
  • Copia Dichiarazione e attestazione ISEE in corso di validità (Facoltativa; il richiedente dell’'assegnazione e.r.p. deve comunque essere in grado di fornire informazioni in essa contenute all'’operatore che riceve la domanda)
  • Fotocopia permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o fotocopia del permesso di soggiorno almeno biennale e del contratto di lavoro o dichiarazione del datore di lavoro che attesti l’attuale posizione lavorativa (solo per cittadini extracomunitari)
  • Fotocopia di un documento di identità/riconoscimento valido (solo per cittadini italiani)
  • Visura catastale con indicata la quota di possesso e l'ubicazione degli alloggi in proprietà, usufrutto, uso o abitazione, con riferimento a tutti i componenti del nucleo richiedente l'alloggio
  • Copia sentenza di separazione (per gli alloggi di proprietà assegnati al coniuge in sede di separazione legale)
  • Fotocopia certificato di invalidità rilasciato dalla competente Commissione Sanitaria (solo in presenza di componenti il nucleo con invalidità civile pari o superiore al 46%)
  • Certificato di non autosufficienza (L.R 5/1994) rilasciato dall’U.V.G. presso ASL di Cesena
  • Copia provvedimento esecutivo di sfratto rilasciato dal Tribunale (per gli sfratti) o dal Sindaco (per le ordinanze di sgombero)
  • Copia degli atti esecutivi rilasciati dal Tribunale (solo per i nuclei che devono rilasciare l’alloggio in seguito a fallimento, separazione legale dei coniugi)
  • Copia dichiarazione del datore di lavoro e del contratto di lavoro (solo per i richiedenti che devono rilasciare l’alloggio messo a disposizione nell’ambito delle prestazioni connesse a contratti di portierato/custodia a seguito di interruzione non volontaria del rapporto di lavoro)
  • Copia della dichiarazione dell’Ente che ha procurato la sistemazione precaria (solo per i nuclei in sistemazione precaria da almeno un anno); 
  • Certificato rilasciato dall’Ufficio Igiene dell’ASL, sito in Via Moretti 99, Case Finali di Cesena, attestante il sovraffollamento (solo per i nuclei che risiedono nell'alloggio da almeno un anno); l'improprietà dell’alloggio o l'antigienicità non risanabile con interventi di manutenzione ordinaria (solo per i nuclei che risiedono nell'alloggio da almeno due anni).

Come e dove consegnare la domanda per la casa popolare?

Si può presentare domanda per la casa popolare in una delle seguenti modalità:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • rivolgersi per assistenza all'Ufficio Amministrativo Casa: Piazza del Popolo, 10, Orario: lunedì, mercoledì e giovedì dalle 8.30 alle 13.30, giovedì anche dalle 14.30 alle 17.00
    Telefono: 0547.356345 - 356272 - 356335 - 356492
  • inviare la domanda utilizzando esclusivamente il modello scaricabile dal sito del comune per posta ordinaria o via PEC all'Unione dei Comuni Valle del Savio all'indirizzo protocollo@pec.unionevallesavio.it
  • consegnare la domanda all’Ufficio Protocollo dell’Unione c/o Palazzo Comunale di Cesena

Graduatoria per l'assegnazione della casa popolare a Cesena

La graduatoria per l'assegnazione della casa popolare è disponibile sul sito dell'Unione dei Comuni Valle del Savio.

Controllo caldaia a Cesena: informazioni pulizia e fumi

Caf e centri autorizzati assistenza fiscale: indirizzi delle sedi a Cesena

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento