Inaugurato il rinnovato viale Matteotti: "Ora Cesena ha una porta di ingresso da città europea"

Sabato mattina l'inaugurazione dell'opera alla presenza, fra gli altri, del sindaco Paolo Lucchi e dell'assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi

Nuovo volto per viale Matteotti grazie ad una completa riqualificazione che ha portato a realizzare circa 650 metri di pista ciclabile e interventi su banchine, arredi urbani, aree verdi  e aree di sosta; l’intervento ha riguardato anche la contigua via Cacciaguerra, dove sono state sostituite le alberature e rifatti i marciapiedi e parcheggi. E’ questo il primo stralcio del progetto di riqualificazione della via Emilia Ovest, così come è scaturito dal concorso di idee lanciato nel 2011 dall’amministrazione e conclusosi con  la vittoria del gruppo cesenate composto da Davide Agostini, Annalisa Romani e Steve Camagni. L’importo complessivo dei lavori ammonta a 1 milione e 500mila euro, di cui 500mila  coperti da contributo regionale. L’appalto è stato aggiudicato alla ditta Romagnola Strade (imprese subappaltatrici Edilpietra di Galeata, Azienda Agraria Scarpellini Giuseppe di Cesenatico, Sampaolesi Tullio srl di Rimini). Sabato mattina l’inaugurazione dell’opera alla presenza, fra gli altri, del sindaco Paolo Lucchi e dell’assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi.

"Con questo intervento comincia a prendere forma una parte della nuova Cesena – hanno sottolineato dopo il taglio Miserocchi e Lucchi - alla quale stiamo lavorando da anni. E cioè di una città che non inibisce il trasporto su gomma ma che, allo stesso tempo, protegge e valorizza chi ha voglia di muoversi in bicicletta ed a piedi. Per definire questo progetto che, una volta concluso, collegherà in modo moderno ed allegro il Ponte nuovo con la zona popolosa di Torre del Moro e dell'Ippodromo, abbiamo sperimentato due modalità innovative: in primo luogo, un concorso di idee rivolto in particolare a giovani progettisti; ad esso è seguito un percorso di partecipazione per il coinvolgimento costante dei cittadini residenti e degli operatori commerciali ed artigianali che operano nell'area. I risultati dimostrano come sia possibile far coesistere le varie esigenze, rispettando anche virtuosamente i diritti di tutti, ed in particolare degli utenti più deboli e cioè ciclisti e pedoni. Oggi Cesena ha una parte di ingresso da città europea e noi siamo orgogliosi che sia potuto avvenire grazie ad un intervento che ha decine di protagonisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento