life Sogliano al Rubicone

Investimento da 40mila euro: potenziato il serbatoio ‘Meleto’ a Sogliano

Grazie alla manutenzione edile anche l’aspetto esteriore è notevolmente migliorato, conferendo alla struttura una nuova dignità di impianto acquedottistico di qualità

Innovazione, funzionalità, efficienza. Sono queste le parole d'ordine che hanno guidato Hera nell'intervento, ultimato in questi giorni, di ristrutturazione del serbatoio n. 60 di via Meleto di Sopra a Sogliano. I lavori, complessi ed onerosi, di manutenzione straordinaria alla struttura e agli impianti interni del serbatoio, iniziati in aprile, si sono resi necessari per garantire ai soglianesi la continuità del  servizio, la qualità dell’acqua e  più sicurezza sugli  impianti acquedottistici, obiettivi che l’azienda persegue già da tempo in tutti i territori gestiti. Il Sindaco Quintino Sabattini ha espresso soddisfazione "per la positiva ricaduta che avrà la sistemazione del serbatoio sui cittadini e sulle attività di Sogliano a cui è destinato e per l'innalzamento della qualità dell'acqua distribuita. Si tratta di un altro passo avanti nel sistema dell'approvvigionamento idrico, in termini di innovazione, funzionalità ed efficienza’’.

Il serbatoio - Il serbatoio ‘Meleto’, la cui costruzione da parte del Comune di Sogliano risale alla metà degli anni ottanta, (prima del passaggio degli impianti all’allora Amga Cesena), è oggi un importantissimo accumulo di acqua potabile del comune. L’impianto manutentato garantisce il consumo delle località limitrofe, quali Meleto, Cà Domenichino, Le Ville e altri serbatoi dell’acquedotto in cascata, Ville Monte Tiffi, Monte Tiffi 1 per Monte Tiffi 2, Monte Tiffi 2 per Massamanente fino a Massamanente Autoclave, che con la sua rete di distribuzione  arriva ai confini del Comune e della Provincia di Forlì-Cesena: In estate può integrare, se necessario,  l’acquedotto della frazione  Cantina  di Novafeltria.

Il volume di accumulo è di 100.000 litri: da questo nodo fondamentale, nei giorni di maggior consumo, ne passano anche 150.000, che alimentano circa 300 utenze civili lungo i trenta chilometri di rete. Gli interventi, che hanno comportato un investimento di circa 40.000 €, sono stati realizzati in conformità alla normativa vigente sulla sicurezza e hanno interessato le condotte interne, la vasca di accumulo e l’autoclave  per Meleto alto, i quadri di comando e controllo e la strumentazione, sostituita con altra più sicura e precisa, collegata al sistema di Hera. I lavori garantiranno il mantenimento della  qualità dell’acqua distribuita, un miglior controllo di gestione, una maggiore sicurezza per i cittadini e per gli operatori del servizio acquedottistico.

Grazie all’intervento di Hera è aumentata anche l’efficienza dell’impianto, è stato migliorato l’aspetto esteriore ed è possibile monitorare più parametri in tempo reale Nello specifico, gli interventi eseguiti di risanamento del calcestruzzo e all’impermeabilizzazione successiva della vasca garantiranno il mantenimento della qualità dell’acqua distribuita per un lungo periodo, la sostituzione della strumentazione di misura e monitoraggio consentirà un miglior controllo di gestione, mentre il nuovo gruppo di pompaggio con motori e gli inverter di ultima generazione permetterà un certo risparmio di energia elettrica.

Gli interventi inoltre daranno la possibilità di valutare con maggiore anticipo i disservizi causati dalle dispersioni occulte non ancora evidenziate attraverso il sistema di Telecontrollo e alle nuove misure implementate durante la manutenzione. Grazie all’installazione di nuovi strumenti elettronici è possibile infatti monitorare l’andamento in tempo reale dei consumi e dei livelli della vasca, prevenendo l’insorgere di anomalie, quali rotture sulla rete o picchi anomali dovuti alla stagionalità, sempre più a garanzia di una maggiore qualità del servizio erogato. Grazie alla manutenzione edile anche l’aspetto esteriore è notevolmente migliorato, conferendo alla struttura una nuova dignità di  impianto acquedottistico di qualità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimento da 40mila euro: potenziato il serbatoio ‘Meleto’ a Sogliano

CesenaToday è in caricamento