Gatteo, ora "il mondo è più pulito" grazie a 120 bimbi

Il weekend dedicato a “Puliamo il Mondo” è diventato il più grande appuntamento di volontariato ambientale del pianeta per liberare dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge

Sei classi di giovanissimi “baby spazzini”, per un totale di oltre 120 giovani volontari, per l’edizione 2016 di “Puliamo il mondo” a Gatteo, l’iniziativa mondiale che invita tutti a cura della natura e dell’ambiente in cui viviamo: sabato, grazie alla collaborazione tra Amministrazione comunale e Istituto comprensivo, i giovani studenti hanno destinato parte della mattinata, in compagnia delle loro insegnanti e dagli assessori all’Ambiente Deniel Casadei e alla Scuola Stefania Bolognesi, a “pulire il mondo”.

Nello specifico i ragazzi delle quinte A e B della primaria “De Amicis” di Gatteo Terra hanno raccolto rifiuti e cartacce al Parco XXV aprile, in piazza Castello, piazza Vesi e vie adiacenti, mentre i bimbi di terza B, quarta A e B e quinta A della primaria “Moretti” di Sant'Angelo sono stati impegnati nella loro frazione al Parco della Pace di via Torricelli. A tutti  è stato regalato un kit con cappellino, pettorina e tutto il necessario per pulire, come da tradizione piazza Vesi ha ospitato la foto finale con il sindaco Gianluca Vincenzi

In contemporanea in migliaia di località, il weekend dedicato a “Puliamo il Mondo” è diventato il più grande appuntamento di volontariato ambientale del pianeta per liberare dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge: in Italia il ruolo di comitato organizzatore è di Legambiente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento