Tutela dell'ambiente: a San Mauro nuovo regolamento di polizia urbana

Il regolamento di polizia urbana va a normare quello che dovrebbe essere considerato ovvio per il buon vivere di una comunità – spiega il sindaco Luciana Garbuglia – ma che di fatto non lo è"

È stato approvato nel consiglio comunale dello scorso 2 febbraio ed entrerà effettivamente in vigore da domenica il nuovo Regolamento di Polizia Urbana del Comune di San Mauro Pascoli . “Il regolamento di polizia urbana va a normare quello che dovrebbe essere considerato ovvio per il buon vivere di una comunità – spiega il sindaco Luciana Garbuglia – ma che di fatto non lo è: da qui l'esigenza di uno strumento concreto che possa rendere San Mauro il più vivibile possibile, nel rispetto di tutti. L'obiettivo è quello di salvaguardare la convivenza civile e la sicurezza dei cittadini, nonché tutelare il nostro patrimonio ambientale, i nostri beni pubblici, luogo di incontro e socializzazione, e tutelare i diritti dei nostri amici animali, sempre più presenti nel nostro quotidiano, siano essi da cortile o da compagnia".

"Crediamo che il Regolamento sia uno dei tanti strumenti con cui si possa, allo stesso tempo, sia disincentivare azioni a danno della collettività che diffondere una cultura della convivenza e della legalità. Sarà il nostro corpo di Polizia Municipale a vigilare sulla sua applicazione attraverso l'accertamento delle violazioni cui seguiranno le relative sanzioni e a tal proposito, i controlli sul territorio saranno certamente potenziati - prosegue il primo cittadino -. In particolare abbiamo previsto un nuovo tipo di sanzione che si applica a chi non conferisce correttamente i rifiuti ossia senza differenziarli o, ancor peggio, che li conferisce gettandoli nei contenitori sbagliati vanificando così la raccolta operata dai cittadini virtuosi che spendono energie in questo senso.

Aggiunge Garbuglia: "Ricordiamo che operare un giusto conferimento non è solo una buona pratica e segno di civiltà ma è anche un'esigenza contingente dovendo e volendo raggiungere quota 70% nel nostro territorio come già annunciato nel nostro Documento di Politica Ambientale. E' una grande novità, che si aggiunge alle normali sanzioni già previste a livello nazionale per l'abbandono dei rifiuti. Inoltre andiamo a normare il decoro urbano, sia del suolo pubblico che degli edifici privati, l'igiene relativo alla tenuta degli animali , da compagnia e da cortile, la tutela della quiete pubblica, compreso l'accesso ai parchi a tutela delle fasce più deboli nonché specifici divieti per botti e petardi, ed infine la regolamentazione delle forme di pubblicità, che operata in maniera “selvaggia” attraverso l'indiscriminata diffusione di materiale cartaceo, crea problemi di decoro e inquinamento ambientale”.  Per informare i cittadini su cosa cambierà dal primo marzo con il nuovo Regolamento, l'Amministrazione comunale ha già predisposto un piccolo vademecum disponibile all'U.R.P. comunale, mentre la versione integrale è consultabile on line sul sito del Comune (www.comune.sanmauropascoli.fc.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento