menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città intelligente e rispettosa dell’ambiente: il punto su un futuro energetico sostenibile

Il progetto è iniziato a dicembre 2013 e si concluderà a novembre 2016 e ha come obiettivo lo sviluppo di un modello "smart" (intelligente) per la pianificazione energetica integrata nelle città

Una città sempre più rispettosa dell’ambiente, delle sue risorse energetiche e soprattutto dei suoi cittadini. Martedì e mercoledì ha fatto tappa a Cesena il progetto europeo InSmart (Integrative Smart City Planning) di cui il Comune è partner insieme all’Università e al Comune di Nottingham, alla MVA consultancy, società ingegneristica inglese, l’E4sma  Tecnopolo di Torino, la Nuova Università di Lisbona, la società portoghese EPBD e i Comuni di Evora (Portogallo) e Trikala (Grecia).

Il progetto è iniziato a dicembre 2013 e si concluderà a novembre 2016 e ha come obiettivo lo sviluppo di un modello "smart" (intelligente) per la pianificazione energetica integrata nelle città, che consideri gli interventi di miglioramento della performance energetica negli edifici pubblici e privati, i trasporti urbani e la gestione dei rifiuti e dell'acqua.

Nella due giorni cesenate, a cui hanno preso parte negli spazi di palazzo Albornoz circa una quarantina di persone, sono stati illustrati i dati raccolti tra la cittadinanza di ognuna delle 4 città partner, circa 400 questionari con informazioni sui dati energetici degli edifici privati e sugli spostamenti quotidiani degli intervistati. Da questa indagine verranno successivamente estrapolate importanti analisi per avere un quadro completo della situazione energetica nel nostro territorio. Da qui verranno ipotizzate delle modellazioni energetiche da parte dei partner scientifici del progetto; il tutto per poter comprendere come ottimizzare i servizi risparmiando e rispettando sempre di più l’ambiente.

Il risultato della ricerca potrà infatti fornire suggerimenti per l’efficienza dei flussi di energia in vari settori della città, considerando i criteri economici, ambientali e sociali, aprendo così la strada verso l’attuazione delle azioni prioritarie.

“Essere tra le quattro città partner di questo progetto ci rende particolarmente orgogliosi - spiegano il sindaco, Paolo Lucchi e l’Assessore alla Sostenibilità ambientale ed Europa, Francesca Lucchi – perché i risultati dello studio ci aiuteranno a capire e pianificare un futuro energetico più sostenibile per i nostri figli e nipoti. E non in un imprecisato e sconosciuto luogo della Terra, ma qui da noi, a Cesena. Quindi è un impegno che ci coinvolge molto da vicino”.

Il prossimo appuntamento con le città parner e gli altri soggetti è fissato per il 7 e 8 luglio nella città portoghese di Evora.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento