menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liscia e gasata: a Sala di Cesenatico zampilla la Sorgente Urbana

L'impianto funziona come un distributore automatico. L'acqua che esce dalle Sorgenti Urbane proviene direttamente dalla rete acquedottistica locale ed è quindi la stessa che esce dal rubinetto di casa, senza filtri o addolcitori

In tanti hanno partecipato venerdì mattina a Sala di Cesenatico alla cerimonia per l'inaugurazione della Sorgente Urbana, un punto di erogazione pubblica dell'acqua di rete, liscia e gassata. Al taglio del nastro dell'impianto, collocato davanti alla Scuola materna ed elementare di via Canale Bonificazione 518 di Sala di Cesenatico, erano presenti il sindaco Roberto Buda, l’assessore comunale all’ambiente Giovannino Fattori, il presidente di Romagna Acque Tonino Bernabè, il responsabile delle reti acquedotto di Hera Marcello Togni e, il Direttore di Adriatica Acque Andrea Montanari.

Hanno preso parte all'evento anche tanti bambini, alunni della scuola materna e primaria, ai quali il Comune e le aziende presenti hanno donato diversi gadget, tra i quali le borracce offerte da Unica Reti da riempire con acqua del rubinetto e da portare sempre con sé; ai cittadini presenti sono state invece donate bottiglie di vetro di Adriatica Acque. La Sorgente Urbana inaugurata venerdì mattina è la prima su tutto il territorio cesenate. Rispetto alle Case dell'acqua, le Sorgenti Urbane hanno un nuovo "format" ideato dal Gruppo Hera. Una grafica piacevole e leggera, che si adatta facilmente ai diversi ambienti urbani, e la scelta accurata dei materiali, caratterizzano l'immagine di questi piccoli chioschi che offrono ai cittadini acqua buona da bere. Ognuna è dotata di un grande monitor che mostra i parametri chimico-fisici dell'acqua erogata ed informazioni relative sia al consumo idrico registrato dalla Sorgente Urbana, sia all'impatto ambientale dei nostri stili di vita: un esempio, il beneficio conseguente all'utilizzo dell'acqua del rubinetto, disponibile "a km zero" e in grado di evitare le emissioni di CO2 derivanti dal ciclo di vita di plastica e bottiglie (dalla produzione e dal trasporto fino allo smaltimento).

Come funziona: un impianto al servizio dei cittadini - L'impianto funziona come un distributore automatico. L'acqua che esce dalle Sorgenti Urbane proviene direttamente dalla rete acquedottistica locale ed è quindi la stessa che esce dal rubinetto di casa, senza filtri o addolcitori. L'unica differenza è rappresentata dalla temperatura (l'acqua viene resa più fresca grazie al sistema di refrigerazione applicato in loco) e dalle eventuali bollicine per renderla frizzante. L'acqua fresca è completamente gratuita, ma si potrà avere anche acqua gassata al costo di soli 5 centesimi al litro. Il costo può essere pagato direttamente con le monete, oppure tramite una chiavetta ricaricabile. Per richiederla, basta contattare il numero verde gratuito di Adriatica Acque 800323800. In occasione dell'inaugurazione, l'acqua gassata sarà erogata gratuitamente per la prima settimana, fino al 8 novembre.

"Siamo molto felici di poter inaugurare la Sorgente Urbana a Sala di Cesenatico, che va a completare la positiva esperienza delle case dell’acqua di Viale Roma, della Madonnina e di Bagnarola- ha dichiarato Buda -. L'amministrazione comunale intende promuovere l'acqua pubblica: oltre a far risparmiare le famiglie e a ridurre il consumo di plastica, significa soprattutto mettere in moto un processo educativo che spinge i cittadini a comportamenti ecologici virtuosi". “La cura dell’ambiente – sottolinea l’assessore all’Ambiente Fattori- è una priorità che va perseguita in tutti i settori della vita pubblica. L’inaugurazione della terza Casa dell’Acqua, ovvero Sorgente Urbana, si caratterizza in questo contesto, dove l’utilizzo “dell’acqua del Sindaco” consente un minore inquinamento dell’aria, in quanto circolano meno autocarri per il trasporto delle bottiglie e un minor utilizzo di sostanze fossili poiché la produzione di bottiglie di plastica comporta l’utilizzo di petrolio”.

"L'iniziativa rappresenta una concreta attuazione di politiche che siano in grado di coniugare i servizi al rispetto dell'ambiente e alla tutela della salute - dichiara Bernabè -. L'acqua è un bene prezioso che va garantito a tutti e preservato trattandosi di un bene finito. In questi anni Romagna Acque-Società delle Fonti ha operato per offrire la massima sicurezza dell'approvvigionamento e un'elevata qualità dell'acqua. Un'acqua che compete con le tradizionali acque minerali ma che rappresenta un prodotto a chilometri zero, rappresentando una forte economia per le famiglie e un deciso passo in avanti nella salvaguardia dell'ambiente. Proseguiamo, dunque, con piacere e costanza l'opera di ampliamento di queste sorgenti nei comuni di Forlì-Cesena". "La Sorgente Urbana per il Gruppo Hera rappresenta anche l'opportunità per ricordare ancora una volta ai cittadini che bere acqua del rubinetto è una scelta sicura, economicamente vantaggiosa e sostenibile" afferma Togni, responsabile delle reti acquedotto di Hera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento