Un "gioiellino" per il risparmio energetico: due cesenati vincono il premio nazionale di domotica

La loro start up innovativa nel campo della domotica si è aggiudicata il primo posto al Premio Nazionale Unicredit Start Lab 2014 nella categoria Clean Tech, uno dei riconoscimenti più ambiti per l'innovazione tecnologica in Italia

Raffaele Borgini e Pierluigi Lorenzi di Smart Domotics con l'apparecchio da loro brevettato e realizzato per il risparmio energetico

Campioni in domotica, con un "gioiellino" elettronico per il risparmio energetico. Si tratta di due cesenati, Pierluigi Lorenzi, 47 anni e Raffaele Borgini, 42, soci titolari di Smart Domotics, impresa associata a Confartigianato Cesena. La loro start up innovativa nel campo della domotica si è aggiudicata il primo posto al Premio Nazionale Unicredit Start Lab 2014 nella categoria Clean Tech, uno dei riconoscimenti più ambiti per l’innovazione tecnologica in Italia.

Smart Domotics è stata selezionata su quasi 1000 start up, in una rosa di 11 finalisti ed è quindi è risultata prima classificata per “innovatività, potenzialità economiche e completezza” grazie al progetto Smart Domotics, sviluppato all’interno dell’incubatore di Faenza (dove l'impresa ha sede) con il supporto di Centuria Agenzia per l’Innovazione della Romagna. “La nostra start up sviluppa, realizza e commercializza – spiegano i due titolari - un sistema di domotica made in Italy per il risparmio energetico e il monitoraggio degli edifici in ogni ambito: riscaldamento, illuminazione, energia rinnovabile, elettricità. Gli elementi distintivi della soluzione sono la semplicità di utilizzo (si tratta di un apparecchio di ridotte dimensioni che si installa nel quadro elettrico) il prezzo competitivo attorno ai 300 euro e la vastità degli utilizzi potenziali: edifici nuovi ed esistenti, in particolare quelli con impianti a scarso efficientamento energetico, residenziale, imprese e terziario, fino a pubblica amministrazione, scuole, uffici”.

“L’idea centrale su cui abbiamo lavorato nello sviluppo del prodotto - afferma Borgini, amministratore e responsabile rapporti istituzionali - è di coniugare il comfort e la tecnologia tipici della domotica, si pensi ad esempio alla possibilità di comandare a chilometri di distanza illuminazione e climatizzazione, con gli aspetti sempre più decisivi nel contesto edilizio, urbano e sociale, di risparmio energetico, efficienza e rinnovabili. Un mercato potenziale enorme, che stiamo affrontando anche attraverso un preciso piano d’internazionalizzazione, Messico, Brasile e a seguire Turchia e Regno Unito, mantenendo la produzione rigorosamente in Italia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Parteciperemo alle principali fiere italiane del settore - dicono i titolari - per promuovere il dispositivo posto in vendita agli installatori professionisti. Per la produzione ci rivolgiamo alle Marche perché purtroppo sono carenti nel nostro territorio realtà produttive nell'elettronica”. “La domotica è un settore in espansione in cui operano eccellenze imprenditoriali come Smart Domotics. Confartigianato Federimpresa Cesena sta operando – rimarca il responsabile di categoria Gabriele Savoia - per creare un progetto di filiera nella domotica e stabilire le connessioni tra il progetto Smart Domotics e la  rete degli installatori, per una efficace penetrazione del dispositivo capace di ridurre e regolare  consumi e costi energetici sul mercato e negli edifici territoriali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento