Bagno di Romagna, centrale a cippato: installato laboratorio di rilevamento della qualità dell’aria

Continuano Baccini e Gabrielli: "La nuova centrale a Cippato proposta nel progetto preliminare risulta paragonabile in termini di emissioni a circa 2 camini tradizionali alimentati a legna ed a 3-4 stufe a pellet"

Il personale di Arpa ha provveduto giovedì ad installare un laboratorio di rilevamento della qualità dell’aria nella sede della nuova centrale a cippato a Bagno di Romagna. "Il laboratorio permetterà di monitorare la qualità dell’aria per il periodo continuativo di un mese in modo da disporre di dati attendibili che costituiranno una primo riferimento per verificare il reale impatto che la messa in esercizio della nuova naldaia a Cippato produrrà in termini di inquinamento e emissione di polveri", spiegano il sindaco Marco Baccini e l'assessore Simone Gabrielli.

"L’installazione è stata decisa e richiesta da parte dell’Amministrazione in vista della prossima messa in funzione della caldaia a cippato e delle perplessità manifestate circa un dannoso inquinamento dell’aria emerse anche in occasione degli incontri pubblici organizzati dall’amministrazione per presentare e rappresentare il progetto e la sua funzionalità - continuano gli amministratori -. Il monitoraggio nel periodo antecedente la messa in funzione, infatti, permetterà di verificare la fondatezza dei dati progettuali, oltreché il reale impatto che il funzionamento della caldaia avrà in relazione alla qualità dell’aria rispetto alla situazione antecedente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continuano Baccini e Gabrielli: "La nuova centrale a cippato proposta nel progetto preliminare risulta paragonabile in termini di emissioni a circa 2 camini tradizionali alimentati a legna ed a 3-4 stufe a pellet. Anche alla luce di tali previsioni, i dati che il laboratorio ci consentirà di disporre potranno essere utili a verificare la rispondenza alle previsioni avanzate in progetto. A questo riguardo, invitiamo nuovamente la popolazione residente a farsi parte attiva nel costituire un gruppo di rappresentanza che in collaborazione con l’amministrazione possa monitorare il rispetto progettuale dell’impianto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cesenatico, un altro positivo nelle ultime 24 ore: è un caso sintomatico

  • Violento impatto tra l'auto e la bici, gravissima la 57enne. Si cercano testimoni oculari

  • Coronavirus, contagi familiari nel Cesenate: accertati altri due casi nelle ultime 24 ore

  • Cesenatico, due positivi al Coronavirus in Comune: tampone per tutti i dipendenti

  • Guida ubriaca tra la folla a zig-zag tra i pedoni, tasso alcolemico 5 volte sopra il limite: denunciata

  • Urla e botte, la furiosa lite tra coinquilini prosegue in strada: arrivano i Carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento