rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
WeekEnd

Brilla il fine settimana con il presepe della Marineria e "Vainglory". Si chiude la Fiera del formaggio di fossa

Partono i programmi natalizi nei Comuni del territorio, a Cesenatico con l'accensione del celebre Presepe della Marineria. Per l'ultima domenica a Sogliano si celebra il formaggio di fossa e al Petrella si può ammirare l'installazione multimediale 'Vainglory'

I centri storici iniziano a brillare, si accendono le luci e i presepi, sui palchi dei teatri spettacoli intensi, installazioni fuori dagli schemi, poesie e recital. Le eccellenze del territorio sono ancora potagoniste, come lo sono i grandi personaggi locali, la musica celebra artisti famosi, le parole toccano i diritti umani. Ma c'è sempre spazio per il gioco e l'arte in ogni sua forma ed interpretazione. Ecco tutti gli eventi nel cesenate da venerdì a domenica.

Teatro e dintorni

Elena Bucci e Marco Sgrosso si confrontano con uno dei maggiori scrittori del nostro tempo, David Grossman, rileggendo per il teatro, con sensibilità e talento, un’opera toccante, che parla della perdita di un figlio e del dolore di chi resta: "Caduto fuori dal tempo", dopo il recente debutto al Teatro Franco Parenti di Milano e la tappa a Brescia, arriva al Teatro Bonci di Cesena  fino a domenica. Sarà una "prima" decisamente fuori dagli schemi invece quella di sabato e domenica negli spazi del Teatro Petrella di Longiano, che saranno trasformati da 'Vainglory', l'installazione multimediale di Max Magaldi. L'artista ha scelto il teatro longianese, dove si trova già in in residenza creativa, per realizzare un'azione scenica, una provocazione, un gesto artistico che mette al centro la vanita? come fenomeno sociale, oggi amplificata dalla capillare diffusione dei device elettronici e dall’iperconnessione sui social network. Terzo appuntamento, sabato, per la rassegna Pieno di Voci della Stagione Teatrale 2021/2022 a Villa Torlonia. Torna in scena, dopo il tutto esaurito registrato nella stagione 2018/2019 "Tutto quello che volevo", lo spettacolo dedicato alla Giudice Paola Di Nicola e alla sua coraggiosa e sorprendente sentenza. Cinzia Spanò prosegue la riflessione sul femminile, iniziata con “La Moglie”, raccontando l'incontro tra due figure molto diverse, ma legate entrambe dal bisogno di collocarsi dentro la propria storia per diventare pienamente ciò che sono. Sabato a Palazzo Ghini a Cesena, secondo appuntamento della rassegna “Dante, il pavone dai cento occhi”, curata dal Teatro delle Lune di Cesena: andrà in scena "Beatrice: dall'amor perduto all'eterno amore", con la regia di Nais Aloisi, recital poetico musicale. Ancota teatro con il più grande poeta di Cesena raccontato da tre cesenati: in occasione del centenario della nascita di Walter Galli (1921-2002) un attore e due musicisti intrecciano i loro modi di raccontare la sua poesia. "Integnamod" è uno spettacolo in cui recitazione e musiche si fondono staccandosi dal tradizionale leggìo, esplorando con freschezza gli immensi panorami emotivi dell’autore,  e va in scena sabato alla Ex Bottega - Cortile Auser di Cesena.

Natale

Le luci del Presepe della Marineria e dell’albero di Natale a Cesenatico si accendono domenica. Il Presepe della Marineria, realizzato dal Comune di Cesenatico, resterà allestito fino a domenica 16 gennaio 2022 compresa. Il presepe, iniziato nel 1986, è opera degli artisti Maurizio Bertoni e Mino Savadori su progetto di Tinin Mantegazza e da un’idea di Guerrino Gardini. La prima statua, dopo la sacra famiglia e i re magi è stata quella di San Giacomo, patrono di Cesenatico.  A Mercato Saraceno  un intenso programma natalizio anima il centro storico e sabato e domenica. Primo appuntamento l'inaugurazione del Villaggio del Natale, con la pista di pattinaggio di ghiaccio di 200 metri quadrati, giochi e giostre per i bimbi, una attrazione che saprà sicuramente vivacizzare l’intero centro storico e regalare la giusta atmosfera natalizia a tutte le famiglie mercatesi e della valle del Savio. Gli Zampognari di Monte San Pietro Pietro offriranno a Cesena uno spettacolo augurale di musiche tratte dal repertorio natalizio sacro e profano, intervallate da racconti e testimonianze, domenica: intoneranno le classiche melodie natalizie lungo un percorso per le vie del Centro cittadino per poi proseguire il concerto alla sala Oscar Alessandri. Parte anche il Natale nel Bosco di Gambettola, con le luminarie già accese e pe prime inaugurazioni dei presepi artistici: di particolare interesse  il “Presepe Meccanico” e il “Presepe di Piazza Moro” entrambi realizzati da Stefano Stacchini, il primo presso il Bar Malatesta di Via Montanari, il secondo nella Piazza omonima, che inaugureranno sabato. Gli eventi natalizi del Comune di Gatteo partono sabato con “Il Natale si accende a Sant’Angelo” nella rinnovata piazza Fracassi, spettacoli per bambini,  poi i Neri per Caso, il collettivo a cappella più amato d'Italia, che eseguiranno sia brani del loro repertorio che classici natalizi. Momento culminante del pomeriggio sarà l'attesa accensione del grande albero di Natale insieme a tutte le luminarie. Anche il programma “San Mauro Pascoli saluta il 2021” partirà sabato con l'accensione delle luminarie e l'inaugurazione dell'Albero di Natale allestito in piazza Mazzini. La giornata di sabato sarà particolarmente ricca di appuntamenti

Ultima domenica con il Formaggio di Fossa

Ultimo appuntamento con la 46esima edizione, la Fiera del Formaggio di Fossa di Sogliano DOP, domenica. L’affascinante storia del formaggio di fossa si perde nel tempo. Considerato un piccolo tesoro già nel Settecento, le tecniche di infossatura si sono da allora sempre più raffinate e nel 2009 questo prodotto d’eccellenza romagnola ha ottenuto la Dop con la denominazione “Formaggio di Fossa di Sogliano DOP”.  Per la Fiera si organizzano numerose manifestazioni collaterali: spettacoli teatrali, musicali e ricreativi, area dedicata ai bambini, convegni, concerti, degustazioni di vini e formaggi, con stand di prodotti tipici provenienti da diverse zone d’Italia.

I grandi cesenati

Sabato a Villa Silvia, verrà presentato il libro "Alessandro Bonci. Un mito oscurato dal sole" a cura di Franco Dell'Amore. L'incontro si aprirà con la presentazione del musicologo Piero Mioli, seguirà l'ascolto dei rulli originali Edison incisi da Alessandro Bonci, a cura di Franco Severi. Il 5 dicembre del 1884 nasceva a Cesena Renato Serra, scrittore e critico letterario e per l’occasione, domenica, si potrà visitare la casa natale dell’intellettuale cesenate. Sarà lo scrittore ed esperto di storia locale Franco Spazzoli a guidare i visitatori alla scoperta del mondo di Serra. La Casa Museo si trova al primo piano della casa natale di Renato Serra

Parole, musica e gaming

Sabato in Biblioteca Malatestiana a Cesena torna “Malatestiana Gaming”, una serie di eventi aperti, gratuiti e guidati dedicati al gioco, in occasione dell’"International games week @your library". Non importa essere esperti o dilettanti, soli o in compagnia di amici, a ragazzi e adulti sarà data la possibilità di giocare a tanti giochi da tavolo come Concept, Dixit, Catan, 7 Wonders, Ticket To Ride, Bang, Carcassonne e tanti altri moderni, dinamici e nuovi. "Jolly Be Good", ovvero “buone vibrazioni” si chiude al teatro Jolly di Cesena, sempre sabato con l'omaggio a  Leonard Cohen, poeta spirituale di carne umana raccontato da Marco Aime, con quello sguardo storto e originale che Aime sa infondere ai suoi libri, sempre sul crinale tra saggistica e stupore. Le musiche saranno affidate agli Acusting Plays. Domenica, invece, nuovo appuntamento della rassegna Uni Reading 2021 che vedrà protagonista, nella sala Sozzi del Palazzo del Ridotto a Cesena, Diletta Bellotti, ricercatrice e scrittrice romana specializzatasi in Diritti umani e Migrazione. Dal 2019 ha lanciato la campagna di informazione “Pomodori Rosso Sangue” per sensibilizzare su e mobilitare contro lo sfruttamento della manodopera in agricoltura. Nel 2021 è uscito il suo libro rivolto agli studenti delle scuole medie “The Rebel Toolkit”. È parte del collettivo di scrittura ribelle “Fango” e attualmente è ricercatrice presso la Fondazione Osservatorio Agromafie.

In mostra

Alla Galleria Pescheria di Cesena è aperta la mostra di Mario Bertozzi dal titolo “Il Segno e la Forma”, che sarà visitabile fino all'8 dicembre. La mostra che è stata fortemente voluta dal figlio Rodolfo, celebra l’autore a un anno dalla sua morte, avvenuta lo scorso 28 novembre, ed è a cura di Francesca Caldari. Forte il legame dell’autore con la città di Cesena, la quale per oltre un ventennio ne ospitò lo studio e se ne avvalse come docente presso numerosi Istituti. Gli spazi espositivi della Galleria d’arte del Ridotto a Cesena ospitano, fino a domenica, la mostra “1993~2000: 8 anni d’Arte per Cesena”. Per questa occasione espositiva dunque i curatori Pompili e Zattini hanno selezionato una campionatura di opere di Mattia Moreni, Fabrizio Clerici, Giannetto Fieschi, Joachim Schmettau, Susanne Wheland, Lily Salvo, Gianfranco Asveri e Paolo Borghi. La mostra inoltre sarà documentata nel n. 97 (Anno XXIII - 2021) della rivista trimestrale di Arte e Letteratura “Graphie”. Alla Chiesa di San Zenone, un vero gioiello architettonico situato nel centro storico di Cesena, apre sabato la mostra di Maurizio Ceccarelli dal titolo “Love your world!”, che resterà in esposizione al pubblico fino a domenica 9 gennaio. Il titolo imperativo della mostra enuncia chiaramente i messaggi che l’artista vuole lasciare indelebili e impressi su di noi. Ceccarelli, da sempre schierato con la sua arte nella difesa dei diritti, sensibile ai temi degli attentati terroristici, del male psichico provocato dalla pandemia, della lotta per la difesa del pianeta, ora li affronta con ancora maggior consapevolezza.  Al Vicolo, galleria arte cintemporanea di Cesena, è visitabile la mostra "Alto | Basso" dedicata alle recenti opere di Fiorenza Pancino. L’artista pone una sorta di cintura di margine al tempo, lo perimetra e lo circoscrive per meglio riconoscerlo. Pancino ha tradotto le sue visioni in sculture ceramiche coinvolgendo parallelamente Virginia Morini che le ha interpretate ‘in carne viva’ attraverso una mise en scène resa perenne dalle fotografie. Mette in primo piano le bellezze paesaggistiche e monumentali del territorio di Sarsina "Un click per Sarsina", la mostra allestita, fino a domenica, presso l’Ufficio di Informazione Turistica comunale e composta da 60 scatti tesi a rappresentare nel suo insieme una delle cittadine più ricche di arte, cultura e religiosità della Romagna. Le foto esposte sono frutto del lavoro realizzato da quattro fotografi locali, Marino Alessandrini, Stefano Giannini, Sergio Scarpellini e Roberto Segato, che in questo modo consentono ai visitatori di conoscere e approfondire, anche attraverso un semplice dettaglio, le caratteristiche di quest’area della Valle del Savio che unisce letteratura, teatro e natura in un unico e affascinante racconto storico.  Prosegue all’Archivio di Stato di Cesena l’esposizione della documentazione archivistica riguardante la condizione delle donne ebree a Cesena, allestita in occasione della “Domenica di Carta” nell’ambito della Giornata europea della Cultura ebraica. La mostra si concentra sui nomi delle donne ebree risalenti ai secoli XIV e XVesimo e oggi raccolti in un post-introduttivo all’esposizione delle fonti documentarie prescelte, quasi a registrare la traccia rappresentativa di un’epoca che confluisce attraverso le fonti archivistiche nell’esaltazione della stessa. "Muta terra” è il titolo della mostra di arte contemporanea ospitata negli spazi di Palazzo del Capitano a Bagno di Romagna. Sei gli artisti coinvolti, che spaziano dalla pittura, alla scultura, alla fotografia: Alessandro Casetti, Roberto Giordani, Adriano Maraldi, Michela Mariani, Saverio Mercati, Monia Strada. Il Natale di Cesenatico è all'insegna dell'arte, con i tre luoghi della cultura di che si animano grazie a tre mostre visitabili da sabato: a Casa Moretti la mostra di Daniel Dufour "Bonne Année","Pesci fuor d'acqua...tra miracoli, storie e facezie" al Museo della Marineria, mentre la Galleria Comunale si accendecon "La Mia Cesenatico" di Anna Maria Nanni. Le mostre saranno visitabili fino al 16 gennaio 2022 A Longiano fino a domenica si potranno ammirare una edizione del 1542 della Divina Commedia, un rarissimo menabò di incisioni realizzate da Luigi Nuti su disegno di Giovanni Flaxman,  la Divina Commedia interamente trascritta a mano ed illustrata in graphic novel style dall’artista newyorkese George Cochrane. Queste alcune proposte che la Fondazione Tito Balestra di Longiano fa sul Sommo Poeta nell'anno delle celebrazioni dantesche e lo fa nel suo stile presentando una “piccola” ma preziosa mostra, un cameo nelle celebrazioni nazionali: “Le pagine di dante- chicche dantesche della donazione Angelucci”, mostra curata da Flaminio Balestra direttore dell'omonima Fondazione e da Carlo Pulsoni accreditato studioso dantesco.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brilla il fine settimana con il presepe della Marineria e "Vainglory". Si chiude la Fiera del formaggio di fossa

CesenaToday è in caricamento