rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
WeekEnd

Cesena comics, danza e musical a teatro, cinema e nuove mostre da scoprire: sipario aperto sul weekend

Cesena comics offre Gabriel Garcia Marquez trasposto nel linguaggio del fumetto da Ugo Bertotti, poi una serata in ricordo della poetessa cesenate Elisabetta Turroni a oltre vent'anni dalla sua scomparsa, e ancora Matinée al Cinema Eliseo e viaggio tra storia e musica al teatro Jolly di Cesena, con l'omaggio ai Beatles

Grandi opere che diventano fumetto, ricordi di poesia, corpi in movento, racconti di grandi donne e di giovani, perle del territorio, storia del giornalismo, occhi puntati al grande schermo ed orecchie tese ad ascoltare, storie e musica, forme, fotografie, racconti di violenza e forza. Questi sono alcuni degli ingredienti per il weekend cesenate: ecco tutti gli eventi da venerdì a domenica.

Cesena Comics  e il ricordo di Elisabetta Turroni

"I suoi pensieri come fotografie". Sabato al teatro cittadino “A. Bonci” sarà presentata la seconda edizione del libro “Come un baleno”di Elisabetta Turroni. Si tratta di una raccolta di testi narrativi e poetici a cura dell’autrice e con le note introduttive a firma di Quintino Sabattini, Franco Pollini, Bruno Bartoletti, Gabriele Marchesini, Bianca Tarozzi, Giuseppe Viroli e Irianna Mondaini. Nel corso della serata  la Compagnia “Mercanti di sogni” porterà in scena una pièce teatrale la cui drammaturgia originale scritta da Donatella Missirini, nasce dall’elaborazione dei frammenti lirici, poesie e pensieri scritti dalla poetessa, attrice, drammaturga Elisabetta Turroni. Domenica nell’Aula magna della Biblioteca Malatestiana sarà presentato “L’amore ai tempi del colera”, ma in una formula del tutto nuova. Grande ospite di Cesena Comics, il festival del fumetto, sarà il fumettista Ugo Bertotti che ha trasposto nel linguaggio del fumetto una delle opere più amate dello scrittore Gabriel Garcia Marquez. I titoli di Marquez non sono nuovi al rapporto col fumetto e hanno visto diverse rielaborazioni, tuttavia l’opera di Ugo Bertotti stupisce e affascina per il senso di attualità che acquisisce la  trasposizione in questo 2021, all’indomani della pandemia. Ugo Bertotti, in questa prova, si distingue per un segno elegante, puntuale, con un buon tasso di realismo visuale ma anche un sufficiente grado di sintesi. Gli altri appuntamenti di Cesena Comics nel weekend sono dedicati ai bambini di età compresa tra 6 e 10 anni con un laboratorio sabato, alle 16,30, che presenterà ai più piccoli un fumetto fresco di stampa, “Elettra”, a cura del duo creativo Brian Freschi ed Elena Triolo. Grande attenzione è rivolta a preadolescenti e adolescenti. Venerdì, la disegnatrice Chiara Raimondi racconterà come ha realizzato il fumetto che racconta la vita di Mario Rigoni Stern. 

Sui palchi, danza, teatro e musical

Torna al Teatro Bonci di Cesena il Balletto di Roma, che apre la sezione danza venerdì con "Astor. Un secolo di Tango": la coreografia di Valerio Longo indaga una delle anime profonde della musica di Piazzolla, il tema del viaggio, con le composizioni originali di Luca Salvadori, Mario Stefano Pietrodarchi al bandoneón e alla fisarmonica e la regia di Carlos Branca. La Compagnia inizia un nuovo viaggio tra le suggestioni e le sonorità del tango in occasione del centenario della nascita di Astor Piazzolla (Mar del Plata, 11 marzo 1921), autore e interprete musicale tra i più importanti di questa forma d’arte nata a fine ‘800 nei sobborghi di Buenos Aires. Sempre venerdì Eliseo Art Lab APS presenta lo spettacolo "Viva la vida! Frida Kahlo": Monica Briganti mette in scena un monologo che ripercorre l'appassionata esistenza di Frida Kahlo mentre corre verso la morte, in un Messico quanto mai reale e al tempo stesso immaginifico. La storia di una donna, i patimenti della sua reclusione forzata, i suoi lucidi deliri artistici di pittrice affamata di colore, la sua relazione con Diego Rivera. Dopo quasi due anni dall’ultimo spettacolo in un vero teatro, il Gruppo Genesi Musical APS di Cesena è pronto per calcare il palcoscenico con una nuova produzione: “Vieni al Ballo? un musical inclusivo”. Sul palco, da venerdì a domenica, 27 giovani attori raccontano la storia di una coraggiosa lotta di una giovane adolescente per trovare la sua voce e aprire gli occhi ad una comunità troppo chiusa in un mondo fatto di regole anacronistiche. gliersi qualche strato di ipocrisia e mostrarsi per chi si è, veramente.

Cinema, con il MalatestaShort, e musica

ll MalatestaShort Film Festival, appuntamento internazionale di cinema breve che intitola la sua quinta edizione “All you can see”, prende avvio sabato  nella splendida e storica cornice di Palazzo Romagnoli, in collaborazione con FAI Cesena, Palazzo Romagnoli, l’associazione Re-framing home movies. È nel vivo la programmazione cinematografica del Cinema Teatro Moderno di Savignano per il mese di novembre ."La ragazza di Stillwater" (Usa, 2021), thriller con Matt Damon, Camille Cottin e Abigail Breslin è in proiezione sabato, mentre domenica arriva "Baby boss 2", affari di famiglia (Usa, 2021).  Domenica torna anche la Matinée al Cinema Eliseo, l'iniziativa che permette al pubblico di gustare pellicole e colazione al prezzo di un unico biglietto. Sarà proposto il nuovo film di un autore molto amato soprattutto dal pubblico millennial: 'The French Dispatch' di Wes Anderson.  Una lettera d'amore al giornalismo e un omaggio alla cultura francese con con un cast stellare che vanta fra gli altri Bill Murray, Tilda Swinton, Léa Seydoux, Frances McDormand e Timothée Chalamet. Per le famiglie 'Ron - Un amico fuori programm'a, una bella avventura animata che racconta l'amicizia fra un bambino e un robot, mentre gli amanti del cinema d’autore potranno ammirare su grande schermo il capolavoro di David Lynch 'Mulholland Drive', in una nuova versione restaurata distribuita da Cineteca di Bologna. "Jolly Be Good", ovvero “buone vibrazioni” parte al teatro Jolly di Cesena: incontri tutti incentrati su 4 giganti della storia della musica pop. Primo appuntamento domenica con la superlativa rilettura dei Beatles elaborata dai Miscellanea Beat, che si intreccerà al racconto di Emiliano Visconti, tra storia degli anni 60, eventi, aneddoti, segreti di registrazione, dietro le quinte e tra le righe dei versi dei 4 di Liverpool.

Scoprire il territorio e la storia del giornalismo

Tutte le domeniche pomeriggio le antiche sale della casa natale del poeta Giovanni Pascoli si animeranno con percorsi guidati tematici e una speciale selezione di documenti originali per toccare con mano la ricerca d’archivio. Domenica “Zvanì, l’anarchico gentile”, un percorso alla scoperta delle passioni politiche del poeta, dove si delinea la sua personalità volitiva e rivoluzionaria.  L'autunno è una delle stagioni ideali per visitare Cesena e la Rocca Malatestiana. La domenica si può anche pranzare alla casa del custode dopo la visita guidata alla Rocca gratuita,  per scoprire la storia della fortezza, ammirare il panorama dagli spalti e percorrere i camminamenti interni alle mura. L’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana promuove come negli anni precedenti, un ciclo di incontri, intitolato “Dalla Luna alla Terra - Una lente d’ingrandimento sugli ultimi trent’anni del ’900”, dedicato all’analisi dell’ultimo trentennio del Novecento sotto vari punti di vista - sociologico, storico, letterario. Quest’anno il ciclo di conferenze si occuperà del processo di trasformazione che ha investito il mondo dell’informazione sull’onda del peso crescente di media come la tv, e dell’avvento di nuovi media: al Palazzo del Ridotto, primo appuntamento venerdì con il professor Marino Biondi (Università di Firenze) che interverrà su “Il grande giornalismo: Indro Montanelli,  Eugenio Scalfari, Giorgio Bocca, Enzo Bettiza”.

Cosa fare nel weekend a Forlì

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Cosa fare nel weekend a Rimini

In mostra

Sabato alla Galleria Pescheria di Cesena, apre la mostra di Mario Bertozzi dal titolo “Il Segno e la Forma”, che sarà visitabile fino all'8 dicembre. La mostra che è stata fortemente voluta dal figlio Rodolfo, celebra l’autore a un anno dalla sua morte, avvenuta lo scorso 28 novembre, ed è a cura di Francesca Caldari. Forte il legame dell’autore con la città di Cesena, la quale per oltre un ventennio ne ospitò lo studio e se ne avvalse come docente presso numerosi Istituti. Si è conclusa la catalogazione in Opac dell’archivio fotografico di Palazzo Vendemini a Savignano.  In occasione di Si Fest 21 l’archivio, attualmente ospitato nei locali di Palazzo Vendemini in attesa di trovare sede stabile nella futura Fototeca comunale, è stato oggetto di una mostra dal titolo "Luce in archivio. Percorsi visivi dai cataloghi fotografici di Palazzo Vendemini", a cura di Jessica Andreucci e Giuseppe Pazzaglia. La mostra è allestita nella sala “Marco Pesaresi”. In occasione dei cento anni dalla nascita e dei vent’anni dalla sua morte Cesena celebra con una mostra temporanea, allestita presso la Pinacoteca comunale, l’artista cesenate Eugenio Amadori, affermato violinista di professione, apprezzato pittore e autore di efficaci caricature, sia in forma di disegni che di statuette. Il percorso espositivo è curato dell' esperto di storia e arte locale Franco Spazzoli, che accompagnerà i visitatori ripercorrendo le tappe della vita dell’artista cesenate soffermandosi sulla sua forte passione per la musica e per l’arte e sulla varietà dei mezzi espressivi utilizzati nel corso della sua carriera. Gli spazi espositivi della Galleria d’arte del Ridotto a Cesena ospiteranno la mostra “1993~2000: 8 anni d’Arte per Cesena”. Per questa occasione espositiva dunque i curatori Pompili e Zattini hanno selezionato una campionatura di opere di Mattia Moreni, Fabrizio Clerici, Giannetto Fieschi, Joachim Schmettau, Susanne Wheland, Lily Salvo, Gianfranco Asveri e Paolo Borghi. La mostra inoltre sarà documentata nel n. 97 (Anno XXIII - 2021) della rivista trimestrale di Arte e Letteratura “Graphie”. Sensazioni ed emozioni ceramiche e non solo. In occasione delle giornate di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne,si tiene a Cesena l’iniziativa “Le conseguenze. I femminicidi e lo sguardo di chi resta”: si tratta della presentazione di un libro e di una mostra che affronta il tema dei femminicidi con un approccio mai tentato prima, ovvero raccontare i giorni di chi resta. L’autrice, la giornalista e fotografa Stefania Prandi, ha raccolto, nel corso di tre anni, testimonianze, immagini di volti, oggetti, luoghi che raccontano lo sguardo di chi sopravvive al femminicidio. E' aperta al pubblico la mostra "Per Dante Alighieri: testi, commenti, imitazioni e difese", allestita nella sala piana della Biblioteca Malatestiana. L'esposizione ha come obiettivo descrivere alcuni aspetti della fortuna delle opere di Dante Alighieri utilizzando il patrimonio conservato presso la Biblioteca Malatestiana. Al Museo Renzi di San Giovanni in Galilea è visitabile la mostra “MicroMacro”, curata dagli Artisti Emanuele Matronola e Lorenzo Scarpellini. Si tratta di un percorso espositivo in cui la contemporaneità si mette a dialogare con il Museo: tra le opere di oreficeria di Matronola, le sculture di Scarpellini e i reperti del Museo Renzi, a loro modo, materiali antichi e moderni seguono i lineamenti del passato raccontandolo. Prosegue all’Archivio di Stato di Cesena l’esposizione della documentazione archivistica riguardante la condizione delle donne ebree a Cesena, allestita in occasione della “Domenica di Carta” nell’ambito della Giornata europea della Cultura ebraica. La mostra si concentra sui nomi delle donne ebree risalenti ai secoli XIV e XVesimo e oggi raccolti in un post-introduttivo all’esposizione delle fonti documentarie prescelte, quasi a registrare la traccia rappresentativa di un’epoca che confluisce attraverso le fonti archivistiche nell’esaltazione della stessa. "Muta terra” è il titolo della mostra di arte contemporanea ospitata negli spazi di Palazzo del Capitano da sabato Sei gli artisti coinvolti, che spaziano dalla pittura, alla scultura, alla fotografia: Alessandro Casetti, Roberto Giordani, Adriano Maraldi, Michela Mariani, Saverio Mercati, Monia Strada. "Tono & Dante. Segni e colori di Tono Zancanaro per la Divina Commedia"   è il titolo della mostra allestita alla Galleria Comunale d’Arte “Leonardo da Vinci” di Cesenatico.  Del celebre artista padovano sono in esposizione stampe litografiche, disegni originali e sculture. In mostra figura anche un busto bronzeo con l’effige di Tono, opera dello scultore veneto Piero Perin, di recente donata al Comune di Cesenatico dall’Archivio Storico di Padova che di Zancanaro reca il nome. La mostra rimanda all’impresa di Tono di illustrare la Commedia dantesca affrontata nel 1964 su incarico dell'editore Laterza di Bari, poi proseguita con il volume commentato dal noto critico d’arte Carlo Ludovico Ragghianti, pubblicato a Pisa nel ’65. Ancora Dante, anche a Longiano: una edizione del 1542 della Divina Commedia, un rarissimo menabò di incisioni realizzate da Luigi Nuti su disegno di Giovanni Flaxman,  la Divina Commedia interamente trascritta a mano ed illustrata in graphic novel style dall’artista newyorkese George Cochrane. Queste alcune proposte che la Fondazione Tito Balestra di Longiano fa sul Sommo Poeta nell'anno delle celebrazioni dantesche e lo fa nel suo stile presentando una “piccola” ma preziosa mostra, un cameo nelle celebrazioni nazionali: “Le pagine di dante- chicche dantesche della donazione Angelucci”, mostra curata da Flaminio Balestra direttore dell'omonima Fondazione e da Carlo Pulsoni accreditato studioso dantesco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena comics, danza e musical a teatro, cinema e nuove mostre da scoprire: sipario aperto sul weekend

CesenaToday è in caricamento