rotate-mobile
WeekEnd

Davide Shorty, Sagra della pagnotta pasquale, alla scoperta delle case dei personaggi illustri: ecco il weekend cesenate

Sul territorio sono diverse le opportunità nelle Giornate nazionali delle Case dei personaggi illustri, che aprono le porte al pubblico, c'è poi un grande ritorno con la Sagra della pagnotta pasquale a Sarsina, dopo lo stop dovuto alla pandemia

Dalla nona edizione di X Factor, Davide Shorty, classe 1989, siciliano trapiantato a Londra sarà al Teatro Petrella di Longiano, il blues è invece di casa a Gambettola per il terzo appuntamento della rassegna "Sporchi di blues"che ospita J. Sintoni con la sua band. Non macano, come sempre una serie di apputamenti a teatro, dove la Romagna è protagonista, poi arte, poesia, sport e cinema.

Giornate nazionali delle Case dei personaggi illustri

Giuseppe Verdi, Giosuè Carducci, Guglielmo Marconi, Arturo Toscanini, Giovanni Pascoli, Luciano Pavarotti, Francesco Baracca, Pellegrino Artusi e tanti altri “illustri”: in quelle case ci sono nati e cresciuti. Le pareti, i mobili, i quadri, parlano di loro e ne tengono vivo il ricordo. Sono 17 in Emilia-Romagna le “Case degli illustri” che il 2 e il 3 aprile prossimi apriranno le loro porte per visite guidate, aderendo al progetto dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, la due giorni che permetterà di visitare i luoghi che custodiscono la memoria e il lascito di personaggi illustri. Sul territorio sono diverse le opportunità: da Villa Silvia Carducci a Lizzano in Belvedere al Museo Casadei a Savignano sul Rubicone. Poi Casa dell'Upupa, la casa studio Ilario Fioravanti a Sorrivoli di Roncofreddo, Casa Moretti a Cesenatico e il Museo Casa Pascoli a San Mauro Pascoli.

Sagra della pagnotta pasquale a Sarsina

Dopo lo stop dovuto alla pandemia, torna la tradizionale Sagra della pagnotta pasquale di Sarsina, con la 37esima edizione, che per due domeniche consecutive animerà il centro, con l'organizzazione della Pro Loco di Sarsina. Largo al dolce tradizionale della vallata del Savio nel periodo della Quaresima. Stand gastronomici  con assaggi gratuiti e prodotti di artigianato locale popoleranno piazza Plauto e le vie circostanti.

In musica

Nuovo appuntamento per le jazz nights, serate di musica dal vivo che animano i venerdì sera di Piazza della Libertà a Cesena: le sonorità blues riscaldano l’atmosfera con il Blue(s) Room Trio del chitarrista Luca di Luzio, una formazione con grande interplay ed energia sullo stile degli organ trio degli anni ’60.  Ancora blues venerdì a Gambettola, con il terzo appuntamento della rassegna "Sporchi di blues": ad infiammare l’Ex Macello ci penserà J. Sintoni con la sua band. Sintoni, ha 25 anni di carriera dedicata interamente alla musica americana che oggi si è consolidata in uno stile fingerpicking che fonde blues, country, ragtime e folk music.  Altro concerto con una voce soul per melodie contaminate da jazz e rap: è Davide Shorty, classe 1989, siciliano trapiantato a Londra, tra i musicisti più interessanti dell’underground musicale italiano. In questi giorni in Italia per un breve tour, sarà sabato al Teatro Petrella di Longiano, in concerto con lo Straniero Duo. Sempre sabato si chiude la stagione musicale del Teatro Bonci di Cesena con Progetto ?ajkovskij, concerto dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Maderna con il violinista lettone Ilya Grubert e Stefano Pagliani Direttore. Il Concerto op. 35 di ?ajkovskij è l’ultimo dei grandi concerti romantici dedicati al violino: nata nei mesi di marzo e aprile del 1878, la composizione precede una lunga e sofferta crisi creativa del musicista.

Sui palchi dei teatri

La Compagnia Teatrale Fuori Scena presenta "InCiampi", una lettura dei testi per canzone di Piero Ciampi, interpretati da Gianluca Tognacci come fossero poesie, accompagnato dalle improvvisazioni musicali di Marcello Tosi: l'appuntamento è per venerdì al Centro di espressione teatrale di San Martino in Fiume. Dopo lo stop di due anni imposto dalla pandemia, la compagnia teatrale “I mei dla parocia” è pronta a tornare in scena con “I fiul di gat is magna i sorg”, una nuova divertente commedia dialettale diretta dalla regista Luciana Beretti: sabato al Teatro Paganelli di Montiano si terrà il debutto stagionale dello spettacolo nell’anno in cui la compagnia parrocchiale di San Pietro di Cesena festeggia un quarto di secolo di attività. Un altro appuntamento con  la tradizione folk romagnola è al Comunale di Cesenatico, sabato, con "Che invenzion l’amor!", a cura del gruppo La Madunaina di Cesenatico. È una libera riduzione dalla commedia brillante dialettale in 3 atti ”Ah, l’amor” di Giusy Canducci a cura di Anna ed Ercole Minotti che curano la regia dello spettacolo in scena. Domenica a Calisese il Teatro delle Lune presenta "Il pataca, un eroe romagnolo". La più celebre figura della Romagna, nella sua grullaggine e nel suo esibizionismo, sarà protagonista dello spettacolo liberamente tratto dall’omonimo libro di Aristarco.  Anche la compagnia teatrale “Il Garbuglio" torna in scena, sabato, al cineteatro Victor a San Vittore di Cesena, con lo spettacolo “Be stupid” per la regia di Giovanni Casadei. Uno spettacolo breve, ma capace di far riflettere e divertire allo stesso tempo: il tema è la stupidità umana ed i suoi innumerevoli risvolti, divertenti e tragici, a volte innocui ed altre devastanti. Sarà la storia del bambino di legno più celebre di sempre a chiudere, domenica, "Il Fanciullino", programma di teatro per l'infanzia a Villa Torlonia Teatro. Con "Pinocchio un pezzo di...", Beppe Chirico porta sul palco una rivisitazione contemporanea del capolavoro di Collodi in chiave eco-sostenibile, permeata di vena poetica e di una buona dose di buffonesca ironia.

All'aria aperta tra trail, poesia e tulipani

Sabato lettura di poesie nella splendida cornice della Rocca Malatestiana: la fortezza ospiterà la lettura delle poesie dei partecipanti locali al concorso nazionale di poesia "La Casa Rossa". Due pomeriggi alla scoperta di poeti locali, che si faranno conoscere anche attraverso le loro liriche. Dalla poesia allo sport, un evento dove la passione per la corsa, la natura e il territorio si fondono insieme al turismo e le istituzioni della zona, nasce così l’opportunità di scoprire divertendosi tra i sentieri pieni di storia che percorrono il comune di Sogliano: domenica parte il Trail del Rubicone. Sabato Cesena diventerà "Tulipandia": all'Istituto Tecnico Garibaldi Da Vinci, infatti, verrà inaugurato il nuovo spazio destinato ai bellissimi fiori primaverili ma amati in tutto il mondo: un podere con una maestosa fioritura di circa 30 mila bulbi di diversi colori e varietà. E' un vero e proprio parco primaverile, curato e seguito direttamente dagli studenti che accompagneranno tutti i visitatori alla scoperta del meraviglioso mondo dei tulipani. 

Cosa fare nel weekend a Forlì

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Cosa fare nel weekend a Rimini

Di mostre di cinema

Romagna, un termine che proviene da lontano, esisteva già all’epoca della dominazione romana. Terra ospitale, ricca di storia, bellezze naturali, che ha saputo costruire le sue tradizioni attingendo da diverse culture. È proprio sulla terra romagnola che si concentra la mostra di Leonardo Rossi e Carlo Lastrucci, con i racconti di Angela Fabbri, che da sabato è visitabile in Galleria Pescheria. Cent’anni fa nasceva Pier Paolo Pasolini, per omaggiare il genio dello scrittore, poeta, intellettuale e regista, nato a Bologna il 5 marzo 1922, il Cinema Eliseo Multisala di Cesena propone una serie di inizative: nel foyer del cinema è allestita una piccola mostra fotografica a cura di Antonio Maraldi del Centro Cinema – Città di Cesena dal titolo “Pasolini sul set” e composta da quindici foto tratte dal set dei film “Accattone”, “Mamma Roma” e “Uccellacci e uccellini”. Sabato 2 aprile il pubblico potrà visionare proprio quest'ultima pellicola del 1966 con Totò e Ninetto Davoli. Il film racconta il viaggio picaresco di un padre e un figlio (la splendida, inattesa coppia Totò-Ninetto Davoli), accompagnati da un corvo parlante, lungo le strade dell’Italia del boom economico e della Nuova Preistoria. Incontrano artisti, girovaghi, bidonisti, ingegneri padronali, miseri contadini, fiorenti prostitute e dantisti dentisti. Pasolini racconta la crisi dell’ideologia marxista in chiave fiabesca e unica. Anche la Biblioteca Malatestiana omaggia Pier Paolo Pasolini, grande regista, scrittore e intellettuale nato a Bologna cento anni fa. Da sabato sarà visitabile la mostra “Pier Paolo Pasolini. Il cinema tra realtà, mito e poesia” allestita dal Centro Cinema – Città di Cesena nella nuova Mediateca e visitabile fino al 31 maggio prossim. Un percorso fotografico che prende in considerazione il suo cammino da regista, dagli esordi di Accattone (1961) fino all’ultimo Salò o le 120 giornate di Sodoma, uscito postumo, dopo la sua tragica morte avvenuta a Ostia il 2 novembre del 1975. La Chiesa Madonna di Loreto a Longiano, adiacente al Castello Malatestiano, ospita, da sabato, l'esposizione dedicata a Renato Bruscaglia, uno dei protagonisti della grafica internazionale del secondo Novecento e fra i più distinguibili e prestigiosi incisori italiani. Riconosciuto interprete del paesaggio, la sua opera si distacca dalla scuola naturalistica e figurativa della tradizione prediligendo la tecnica calcografica, e nello specifico l’acquaforte, per giungere ad una personale e innovativa autonomia stilistica. Con l’omaggio al noto scultore, disegnatore ed illustratore Mario Bertozzi continua invece, alla Galleria comunale d’arte “Leonardo da Vinci”,  la serie delle mostre dedicate ad artisti che a partire dalla metà del secolo passato sono stati attivi in ambito locale o che hanno avuto contatti non occasionali con la realtà cittadina di Cesenatico.  L’Associazione di artisti cesenati che opera sul territorio sin dal 2006, organizza un’esposizione collettiva di arte contemporanea nella Chiesa di Santa Cristina a Cesena: “Arte…la mia passione” è il titolo della rassegna che vede la partecipazione di quaranta artisti, pittori, scultori, fotografi e mosaicisti, ciascuno dei quali presenta l’opera che ritiene più rappresentativa della propria attività artistica sostenuta dalla passione. La  chiesa di Sant’Agostin a Cesena ospita l’esposizione d’arte "Giovanni Fabbri - Via crucis", curata da Paolo Degli Angeli, per ridare sacralità e senso alle immagini come era nelle antiche pale d’altare. Un weekend in compagnia del docente universitario e critico cinematografico Roy Menarini, promosso dal cinema Eliseo di Cesena nel primo fine settimana di aprile. Si parte venerdì con la presentazione del libro "La grande illusione. Storie di uno spettatore" e si prosegue sabato con il corso "Saper guardare un film: il cult movie"


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Davide Shorty, Sagra della pagnotta pasquale, alla scoperta delle case dei personaggi illustri: ecco il weekend cesenate

CesenaToday è in caricamento