rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
WeekEnd

Fabrizio Bosso, Clavdio, Remo Girone, Arianna Porcelli Safonov, tributo agli Abba: ecco il fine settimana cesenate

Grandi interpreti sia della scena musicale che teatrale popoleranno teatri e club in un weekend denso di eventi, che offre una serie di appuntamenti da non perdere

Si ballerà, si canterà, le orecchie saranno deliziate dalla maestria degli interpreti, probabilmente ci si commuoverà anche, sicuramente si riderà. Da Remo Girone ne "Il cacciatore di nazisti", alla tromba di Fabrizio Bosso, passando per la tagliente satira di Arianna Porcelli Safonov, sono diverse le opportunità nel weekend. Non mancano quelle per i più piccoli e non manca l'arte, con un' appuntamento da non perdere a Cesena, per  ammirare la storica tela che raffigura Mazzini. Ecco gli eventi da venerdì a domenica sul territorio.

In musica

Tornano i live al Teatro Comunale di Cesenatico: venerdì  si alterneranno sul palco Clavdio, autore da oltre 11milioni di ascolti su Spotify con Cuore, e Gobbi, in apertura di serata, con il suo inno d'amore a Cesena. Il tratto inconfondibile di Clavdio è fatto di una voce calda, profonda, a tratti ipnotica che unisce melodia e testi profondi in cui è possibile specchiarsi. Con gli ultimi concerti di febbraio il Festival “Jazzenatico” chiude il mese con i fuochi d’artificio: al Noi Lounge Music Club è di scena “Drumpet”, un mix di sonorità inedite e accattivanti che fa dialogare senza filtri fino a venerdì sera la tromba di Fabrizio Bosso e la batteria di Lorenzo Tucci, affiancati da Daniele Sorrentino al contrabbasso. Dal jazz al rock and roll, con una serata tutta da ballare, sabato sarà la volta di King Lion and the Braves featuring Robbie D. Secondo appuntamento sabato nella casa del custode della Rocca Malatestiana di Cesena, per la nuova rassegna di concerti abbinati a momenti conviviali: protagonista la voce della cantante cesenate Alessandra Abbondanza che accompagnata dalla chitarra di Luca di Luzio presenta un repertorio basato sulla tradizione afroamericana, una miscela di jazz, blues, soul, funky. Appuntamento anche al Bar Capriccio di Cesena sabato  col suggestivo tributo a Freddy Mercury: "MerQuryA" è il nuovo progetto del performer Alex Kage, urbinate di origine ma cesenate d'adozione, che dopo vari tour e concerti in varie vesti in tutta Italia ed Europa, ha fatto nascere una band per onorare la musica dei Queen e dell'icona Freddie Mercury.

Sui palchi dei teatri

L’ultimo lavoro di Massimo Popolizio arriva, fresco di debutto, al Teatro Bonci: "Uno sguardo dal ponte" di Arthur Miller, tradotto per l’occasione da Masolino D’Amico, è sul palco fino a domenica (annullato per motivi tecnici lo spettacolo di venerdì) e, in occasione della replica di sabato, nel Foyer Massimo Popolizio dialoga con Gerardo Guccini, studioso e docente di Storia del teatro e dello spettacolo al Dams di Bologna. Popolizio dirige e interpreta, con un cast di altri 8 attori, questo capolavoro della letteratura americana che Miller ambienta nella comunità di immigrati siciliani a Brooklyn. Sabato, a Sogliano al Rubicone, Remo Girone sarà invece protagonista dello spettacolo “Il cacciatore di nazisti” scritto e diretto da Giorgio Gallione, a cavallo tra un avvincente thriller di spionaggio e l’indagine storica, con le scene di Guido Fiorato e con i costumi di Aldo Mantovani. Cambiando genere, Fiaba-fobia  è il progetto live dell’autrice, scrittrice e performer romana Arianna Porcelli Safonov che arriva venerdì a Palazzo Dolcini di Mercato Saraceno: dai serpenti, ai ragni, all’aereo, alle malattie veneree, dalla pandemia alla socialità, la paura pilota l'evoluzione umana e non va affatto bene. Fiaba Fobia è una collana di racconti che indaga sulle fobie che ci accompagnano a volte per tutta la vita, a volte più dei parenti. Lo spettacolo Binari della compagnia Theatro di Cesena sviluppa il tema del viaggio, prendendo spunto dalla frase M. Proust: non solo un punto di partenza ed un punto di arrivo, ma la trasformazione del protagonista nel tragitto. Sul palco, sabato al  cineteatro Victor, San Vittore di Cesena ci sono solo quattro sedie che costituiscono il vagone in viaggio. Al Teatro Comunale di Cesenatico andrà in scena, sempre sabato, ABBAdream – The Ultimate Abba Tribute Show, un concerto di oltre due ore: gli italianissimi ABBAdream sono una delle principali tribute-band mondiali del gruppo svedese, tanto da esibirsi anche all’estero, dei quali hanno riproposto tutte le storiche hit in versione originale, con l’aggiunta di brani minori ed altri tratti dal musical 'Mamma mia!', il tutto assolutamente suonato dal vivo. Nuovo appuntamento con la commedia comica dialettale al cineteatro “Bogart” di Sant’Egidio di Cesena: sabato la compagnia dialettale “Dla parocha di Carpena” mette in scena la commedia “Un prit in t’la neva”, due atti comici di S. Palmucci, per la regia di A. Laghi. Ultimo appuntamento per Sciroppo di Teatro, domenica al teatro di Cesenatico con un grande classico: "Pinocchio". A portarlo in scena è l'Accademia Perduta/Romagna Teatri che presenterà al pubblico dei più piccoli la sua versione del racconto di Collodi fedele ma inedita, carica di sorprese e di piccole e grandi magie.

Archelogia

Archeologia, che passione: il Museo del Compito “don Giorgio Franchini” apre le porte con appuntamenti dedicati a chi vuole approfondire la conoscenza dei tesori conservati al museo e, attraverso oggetti e reperti storici, introdurre i più piccoli alla storia degli antichi e delle prime scoperte dell’umanità, anche sperimentandole:  il primo appuntamento è con la visita guidata al Museo e alle fornaci protostoriche in programma sabato, mentre domenica Sonia Zannoni guiderà un laboratorio dal titolo “Otzi. L’uomo di Similaun”. Sabato al Museo Archeologico Nazionale di Sarsina parte un un nuovissimo appuntamento: le visite guidate "A raccolta". L'archeologo "raccoglierà" con piacere chiunque vorrà assistere ad una visita guidata diversa dal solito, pronto a rispondere ad ogni curiosità sui reperti e sulla storia degli scavi dell'antica necropoli sarsinate.

Arte a 360 gradi

In occasione del 150esimo anniversario della morte di Giuseppe Mazzini è stato presentato il ritratto che di lui fece, nel 1874, il pittore bolognese Sante Nucci e che Franco Spazzoli ha donato al Comune di Cesena: per consentire a tutti di analizzare da vicino la storica tela che raffigura Mazzini seduto, mentre fuma un sigaro, sabato ci sarà un’occasione speciale alla scoperta del palazzo Comunale di Cesena. Sabato alla Galleria Pescheria sarà inaugurata la mostra personale dell’artista veneta Jessica Ferro “Stigma” a cura di Giovanni Gardini: nelle opere esposte il visitatore troverà un insieme ambiguo di impronte a densità variabile crea una visione ampia, dilatata, vibratile, quanto mai suggestiva. E' aperta alla Biblioteca Malatestiana  la mostra “Famiglia Zangheri, generazioni di fotografi: immagini di una Cesena sorprendente e segreta”: in particolare, seguendo i ritmi di una narrazione dettata dall’evoluzione degli anni, l’evento svelerà al pubblico le foto che bene raccontano la Cesena degli anni ‘50. Successivamente, a partire dal 24 marzo, sarà la volta degli anni ‘60, per un totale complessivo di 120 fotografie. La mostra "La fabbrica diffusa. Produzione e architettura a Cesena" è visitabile alla Galleria del Ridotto: percorre le trasformazioni del territorio cesenate dall’Unità d’Italia alla contemporaneità alla luce dei principali cambiamenti del sistema produttivo. Il Vicolo - Interior Design, a Cesena, ospita la mostra dell’artista statunitense Ryan Bruss, “Silence, The Self & Architecture” & “Maestros in the Shadow”: due cicli distinti, il primo di architettura contemporanea giapponese, il secondo di un maestro artigiano italiano, nella sua bottega, che ben rappresentano la sensibilità e la ricerca artistica di Ryan Bruss. Si accede da via Pietro Zangheri e ci si ritrova all’improvviso nella meravigliosa, e sorprendente, terra d’Islanda tra neve, ghiacciai, cascate, vulcani e tante altre meraviglie geologiche che testimoniano l’esistenza di paesaggi vergini, luoghi dove l’uomo è ancora un ospite occasionale:  il Museo dell’Ecologia di Cesena ospita la mostra “HRAUN - Un punto caldo chiamato Islanda”, racconto fotografico a cura dei geologi Luigi Lelli  e Pietro Giacomini. La mostra “Innamorati dell'arte” è allestita da sabato ad Arte Parole Gallery, a Cesena: collettiva all’insegna dell’amore, non a caso a febbraio, con la festa degli innamorati. I curatori Denis Romagnoli Jovanovich e Angela Faraoni hanno scelto diversi autori con opere che riguardano proprio questo tema. Giovanni Pascoli appassionato fotografo: per la prima volta una grande mostra fotografica indaga e racconta un aspetto inedito e curioso del Poeta di San Mauro che amava talmente tanto questa novità tecnologica del suo tempo da arrivare ad averne oltre un migliaio di fotografie nell’arco della sua vita. “Dell’etereo sole. Giovanni Pascoli fotografo” è il titolo della mostra, che da sabato è visitabile a Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli. Alla Galleria Comunale Leonardo da Vinci di Cesenatico è esposta da sabato una mostra dedicata all’artista Tinin Mantegazza e alla sua passione per i gatti. La mostra si intitola “Storia del Gatto Gedeone che aveva il naso arancione” come il volume di Tinin Mantegazza, pubblicato postumo da Corsiero Editore che nel corso di questi anni ha stampato anche altri lavori dell’autore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabrizio Bosso, Clavdio, Remo Girone, Arianna Porcelli Safonov, tributo agli Abba: ecco il fine settimana cesenate

CesenaToday è in caricamento