Sarsina, si chiude la mostra "Vexila Regis" di Berico

L'esposizione dei pareci di soggetto sacro del pittore cesenaticense è ospitata nella Sala Mostre del Centro Studi Plautini, a cura di Lia Briganti

Domenica si chiude la mostra "Vexila Regis" di Berico a Sarsina. L'esposizione dei pareci di soggetto sacro del pittore cesenaticense è ospitata nella Sala Mostre del Centro Studi Plautini, a cura di Lia Briganti. I pareci sono tradizionali stendardi che vengono esposti durante le feste religiose a Venezia. I dieci pareci di Berico sono stati realizzati sui broccati Rubelli della collezione 2011, con inserimenti di scene della Natività e del battesimo di Gesù, parabole (la pesca miracolosa, la moltiplicazione dei pani dei pesci, Gesù calma le acque) e figure di santi (Maria Maddalena, San Sebastiano e San Giorgio, San Marco) creati con la "pittura su vela".

Questo straordinario abbinamento ha dato origine ad opere uniche che sono state esposte nello show-room della Rubelli in occasione della presentazione della nuova collezione 2011. Successivamente, i pareci di Berico sono stati esposti sempre a Venezia nella chiesa di San Salvador, durante l'omonima festa e al Caffé Pedrocchi di Padova. Berico ha saputo coniugare magistralmente lo splendore dei broccati Rubelli con l'iconografia religiosa popolare, dipinta con la tecnica delle terre su tela di cotone, pittura fissata con l'acqua salata e il sole, tipica della colorazione della vela al terzo. Nella mostra di Sarsina si é scelto come titolo l'accezione religiosa "Vexila Regis".

La scelta é stata fatta in omaggio alle festività natalizie a cui la mostra é dedicata, secondo una visione che si richiama al pensiero di Santa Teresa del Bambin Gesù e del Volto Santo per cui in Gesù Bambino vi é la missione di Amore salvifico per l' umanità che Gesù porterà a compimento con la sua passione. I "Vexila Regis", originariamente canti gregoriani per la passione di Cristo, sono stati musicati successivamente da illustri musicisti quali Litz e Bruckner, ed hanno una particolare evidenza nell'ambito della musica sacra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Sarsina, si é scelto di evidenziare i pareci con scene attinenti al Natale: l'Annunciazione, in cui una Madonna tiene in grembo un Agus Dei ed é circondata da schiere di angeli annuncianti, tipici dei bragozzi dell'alto Adriatico; la Sacra Famiglia; l'omaggio dei Re Magi a Gesù Bambino; la fuga in Egitto, parecio su cui campeggia un Erode con il falcone di fronte ad una madre con il suo bambino e sullo sfondo, in una via color dell'arcobaleno, vi é la Sacra Famiglia in cammino. La presenza di simboli iconografici, a coronamento delle scene dei pareci, rispecchia sia la tradizione religiosa che quella marinara delle imbarcazioni d'altura dell'alto Adriatico, in cui il simbolo sulla vela é emblema della famiglia di pescatori proprietari della barca. La mostra é visibile dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento