"Vendemmia clown": tradizione contadina e solidarietà per riscoprire il lavoro nei vigneti

Non mancherà l'animazione a cura de “I nasi rossi del dottor Jumba”, attraverso trucca bimbi, sculture di palloncino e simpatiche gag

Il mese di settembre porta con sé la tradizione contadina della vendemmia con i suoi colori accesi e gli intensi profumi di mosto. Il lavoro rituale nei vigneti da tempi molto antichi ha assunto una grande importanza culturale e un forte significato sociale di condivisione che nei decenni passati portava parenti, amici, vicini di casa a riunirsi per lavorare insieme nei vigneti e poi festeggiare con un ricco banchetto. La Vendemmia Clown, organizzata da “I Nasi Rossi del Dottor Jumba” e dalla Fattoria Didattica “Terre Giunchi” domenica 20 settembre, ha come finalità non solo quella di richiamare i valori di condivisione e di festa di questo momento così importante della cultura territoriale locale, ma anche quella di arricchirli ulteriormente dando alla giornata uno scopo benefico. Il ricavato dell'iniziativa, infatti, verrà destinato a sostenere l’attività dei clown dottori che operano che da anni, negli ospedali di Cesena, Forlì e Faenza, per rendere meno traumatica l’esperienza del ricovero ai piccoli pazienti.  

“Siamo molto felici di poter collaborare in questa iniziativa” - dice Enrico Giunchi, il titolare dell'Azienda Agricola - “Per questo ringraziamo l'Associazione l'Aquilone di Iqbal che ci ha dato l’opportunità di contribuire ad un progetto in cui crediamo molto: valorizzare l’arte del clowning come intervento di sostegno e di bambini che si trovano in difficoltà, attraverso l’azione di operatori formati e competenti in contesti di cura”. L’Azienda Agricola “Terre Giunchi”, in via Tranzano 1100 a Rio Marano di Cesena, aprirà le proprie porte alle 9:30 a tutti coloro che vorranno condividere questa giornata di festa e condivisione. Alle 10 inizierà la raccolta delle uve a cui seguirà la pigiatura dentro botti di rovere, proprio come vuole la tradizione contadina.

Al termine del lavoro nei vigneti verrà allestito un buffet a cui i partecipanti potranno liberamente servirsi per poi andare a degustare prodotti gastronomici locali sotto l’ombra degli ulivi, accompagnati da ottimo vino. Alle 14 inizieranno le attività del pomeriggio con la visita alla fattoria didattica Terre Giunchi, nel corso della quale tutti i partecipanti potranno sperimentare i giochi di una volta, riscoprendo le atmosfere e la semplicità legate a usanze e tradizioni di tempi passati.

Non mancherà l'animazione a cura de “I nasi rossi del dottor Jumba”, attraverso trucca bimbi, sculture di palloncino e simpatiche gag.
“Ringraziamo calorosamente l'Azienda Terre Giunchi per questa importante collaborazione” - dichiara il coordinatore del progetto dei Nasi Rossi,  Alberto Dionigi -  perchè ci consentirà di proseguire nel nostro lavoro di sostegno e di supporto a favore della clown terapia".
Il costo dell'iscrizione è di 15 euro per gli adulti, 10 euro per i bambini fino ai 12 anni, gratuito per bimbi sotto di 2 anni. Per partecipare è necessario iscriversi entro e non oltre sabato 19 settembre al numero 328 3894312. Per maggiori informazioni è possibile contattare i numeri 0547 353968 – 328 3894312 oppure tramite mail all'indirizzo a.dionigi@aquiloneiqbal.it. Maggiori dettagli sulla pagina facebook de I Nasi Rossi del Dottor Jumba e sull'evento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento