I migliori spettacoli teatrali realizzati in Italia dagli studenti si sfidano al Bonci

Sono varie le novità dell'edizione 2014. La prima è la nuova vetrina Speciale Teatro civile che prevede la rappresentazione, fuori concorso, dello spettacolo Bent - liberamente tratto dal testo di Martin Sherman

I 5 migliori spettacoli prodotti dalle Scuole Superiori italiane durante lo scorso anno scolastico arrivano a Cesena per sfidarsi in un vero concorso sul palcoscenico del Teatro Bonci: è la sedicesima edizione del “Festival nazionale del teatro scolastico Elisabetta Turroni”, in programma dall’8 al 13 aprile 2014, che ogni anno seleziona, attraverso un bando pubblico a livello nazionale, i più interessanti progetti di teatro scolastico che coniugano qualità della messa in scena, coerenza del percorso formativo e riflessione sui temi della cultura giovanile.

Di fronte al pubblico delle Scuole di Cesena e dintorni, sempre più competente e appassionato, vanno in scena 5 titoli scelti dalla Commissione selezionatrice tra le 62 domande di partecipazione, un numero che testimonia la vivacità del teatro scolastico in Italia. Il Festival è promosso e organizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, sostenuto dal Comune di Cesena Assessorato alla Cultura con il contributo di Banca Popolare di Cesena e Banca Popolare dell’Emilia Romagna, APT Servizi Regione Emilia Romagna e Romagna Iniziative e gode del Patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna. La Giuria è composta dal regista e attore Gabriele Marchesini (Presidente), Franco Bazzocchi (in rappresentanza del Comune di Cesena) e Franco Pollini, Direttore del Teatro Bonci.

Sono varie le novità dell’edizione 2014. La prima è la nuova vetrina Speciale Teatro civile che prevede la rappresentazione, fuori concorso, dello spettacolo Bent - liberamente tratto dal testo di Martin Sherman sulla persecuzione degli omosessuali nella Germania nazista - dell’I.T.C.G. "F. NICCOLINI" di VOLTERRA (PI), che riceverà, per l’attività di laboratorio svolta nel carcere minorile, il primo Premio per il Teatro civile (Teatro Verdi, via Sostegni 13, giovedì 10 aprile ore 10). L’apertura a questo nuovo genere indica una delle linee di sviluppo che il Festival seguirà a partire dal prossimo anno. Altra novità è la Lezione di Teatro di Alessio Boni (mercoledì 9 aprile ore 15.30, Foyer del Teatro Bonci), che nasce dalla volontà di creare occasioni di incontro fra gli studenti e i protagonisti della scena contemporanea. Da menzionare fra le iniziative di quest’anno anche la collaborazione con Festival “Puerilia” organizzato dalla Societas Raffaello Sanzio, che si concretizza nell’inserimento dello spettacolo Jack e il fagiolo magico, - esito del Laboratorio Di bocca in bocca realizzato da Chiara Guidi nell’ambito di “Puerilia” - nel calendario del Festival Turroni (Teatro Comandini, corte del Volontariato 22, domenica 13 aprile ore 16.30 e ore 18.30, ingresso € 3).

Il programma si apre martedì 8 aprile (ore 10) con il primo dei 5 spettacoli in concorso, anche quest’anno rappresentativi di diversi generi teatrali: si va dallo shakespeariano  Il buffone dolce e quello amaro (da Re Lear), messo in scena dall'I.I.S. "G. VERONESE" di CHIOGGIA (VE) alla commedia Quella signora che venne a pranzo di Kaufman e Hart (mercoledì 9 ore 10) interpretata dall’I.T.E.S. "EINAUDI"-LIC.SC.ST. "G.GALILEI" di VERONA; da Quasimodo, liberamente ispirato al musical Notre Dame de Paris, dell' I.T.C.G. "CATTANEO CON LICEO DALL’AGLIO" di CASTELNOVO NE’ MONTI (RE) (giovedì 10 ore 10), a Figli di M. da Medea di Euripide (venerdì 11 ore 10) del LICEO CLASSICO STATALE "SAN CARLO"-I.P.S.I.A. “F. CORNI” di MODENA. In chiusura, sabato 12 ore 10, l'ISTITUTO "DON BOSCO" "VILLA RANCHIBILE" di PALERMO presenta Casa di Alcesti da Euripide e Ibsen.

Il Festival si conclude con una valutazione della Giuria, che in base alle performance live assegna i vari Premi alle Scuole, segnalando le punte d'eccellenza dei singoli spettacoli (drammaturgia, messa in scena, scenografia, adattamento di un testo classico, coralità d'esecuzione, tema civile etc.). Il monte premi è di 2000 euro e viene assegnato per l’acquisto di attrezzature teatrali.

La Premiazione è prevista sabato 12 aprile alle ore 15 al Teatro Verdi di Cesena: partecipano le delegazioni delle Scuole in concorso e delle Scuole che hanno ricevuto dalla Commissione selezionatrice le segnalazioni per aspetti particolarmente interessanti del progetto presentato al bando. La lettura delle motivazioni e l’approfondimento su tutte le esperienze teatrali e didattiche coinvolte cerca di attivare, in questa occasione, un proficuo scambio di informazioni e di materiali.

aL’edizione 2014 assegna il Premio per la creatività artistica (riservato agli artisti teatrali cesenati o legati al mondo scolastico e teatrale della nostr città che abbiano realizzato significative esperienza teatrali o cinematografiche) a Silvia Calderoni, per la sua attività di performer e attrice teatrale e cinematografica a cui la giovane artista è approdata anche grazie al periodo di formazione e lavoro passato a Cesena con il Teatro Valdoca. Il Premio è promosso da Comune di Cesena e Banca Popolare di Cesena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Festival propone come attività collaterale anche due pomeriggi del Corso di lettura ad alta voce per insegnanti Moby Dick diretto da Gabriele Marchesini (Teatro Perché), in preparazione dello spettacolo sull’opera di Melville - terzo appuntamento del Format Itaca che sarà realizzato durante l’anno scolastico 2014-15 (martedì 8 e giovedì 10 aprile ore 15.30, Sala Morellini del Teatro Bonci). Una mostra di fotografie di scena scattate da Stefania Albertini documenta, nel foyer del Teatro, la quindicesima edizione, gli spettacoli e i ragazzi che vi hanno partecipato. Gli ingressi agli spettacoli e la partecipazione alle attività collaterali previsti al Bonci e al Verdi sono completamente gratuiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento