rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Eventi

Tavole imbandite per le feste: ecco cosa ci sarà nei piatti

Ancor più del servizio buono, ad abbellire le tavole durante le Feste ci sono prelibatezze di ogni tipo. Ma cosa va per la maggiore in Romagna?

Convivialità domestica, lauti pranzi, cene da più portate, ricette tipiche e non solo, il Natale sta arrivando e fervono i preparativi per realizzare menu indimenticabili. Ma quali pietanze popolano le cucine dei romagnoli durante le feste? Sebbene la tradizione locale suggerisca una cena a base di pesce in occasione della Vigilia e un pranzo ricco di prelibatezze di terra il 25, in Romagna sembra che il cenone “di magro” più atteso sia quello di Capodanno. Questo quanto emerge dai dati di Everli, il marketplace della spesa online, che ha analizzato gli acquisti effettuati sul sito e via app in occasione delle festività e condotto un’indagine ad hoc.

Il cenone di pesce più atteso dalla Romagna? Non (solo) la Vigilia, ma San Silvestro

Ancor più del servizio buono, ad abbellire le tavole durante le Feste ci sono prelibatezze di ogni tipo. Ma cosa va per la maggiore in Romagna? Osservando i dati di vendita di Everli, sembra che nella provincia di Forlì-Cesena si preferisca un menu di terra per Natale e Santo Stefano, infatti, il picco d’acquisti di carne si concentra tra il 20 e il 26 dicembre. Al contrario, per il cenone di San Silvestro e relativo “ribattino” di inizio anno il protagonista è il pesce, le cui vendite aumentano proprio dal 27 dicembre al 2 gennaio. Forlì-Cesena sceglie di non schierarsi nell’eterna lotta “carne contro pesce” e fa scorta sia di specialità di terra che di mare: la provincia si guadagna il 5° posto tra le località d’Italia che destinano le somme più alte per l’acquisto di carne e pesce durante il periodo festivo. 

Feste 2022 in Romagna: tra ricette tipiche e piatti pronti (o quasi)

Secondo la tradizione non esiste un Natale romagnolo senza abbondanti e fumanti cappelletti in brodo, seguiti da piatto di bollito misto. A Forlì-Cesena il pollo batte il più classico cappone e diventa la carne più acquistata, presente nella top 15 delle varietà più vendute nella zona con ben 8 referenze. Se carne rossa e carne bianca si contendono il primo posto nel cuore (e nei piatti) della Romagna, sul pesce non ci sono dubbi: il “Re” delle feste è il salmone. Il preferito? Quello affumicato, ideale per tartine sfiziose. 

Non solo ricette tradizionali in occasione delle festività, tra i prodotti preferiti dei romagnoli spuntano anche preparazioni “ready to eat” o quasi; così nella lista della spesa si annotano anche wurstel e Cordon Bleu (al 9° posto tra le tipologie di carne più acquistate a Forlì-Cesena) e i gamberetti in salamoia (9° tra le preferenze di Forlì-Cesena).

Tour culinario della Penisola: la tradizione non si batte (80%), ma 1 su 10 festeggerà il Natale con un menu veggy o vegan

Fino a qualche decennio fa, le usanze erano chiare: nel centro e sud Italia si festeggiava la Vigilia con un cenone “di magro”, mentre al nord era d’obbligo il pranzo del 25 a base di carne. Oggi i dati di Everli mostrano come al diffondersi di nuovi stili alimentari, affiorino anche menu delle festività "alternativi" e, tra una portata di carne e una di pesce, faranno capolino piatti veggy o vegan, scelti da 1 italiano su 10 (10%). Nonostante questo trend emergente, sarà la tradizione a dettare ancora una volta le regole: la maggior parte degli italiani si diletterà davanti ai fornelli preparando ricette tipiche (80%) e solo poco più di 1 su 10 (13%) proporrà ai suoi commensali cibi gourmet. Ad aprire le danze delle festività 2022 ci saranno infatti formaggi e crudité di pesce, prediletti in occasione della Vigilia dal 53% e dal 40% degli intervistati, mentre sulle tavole del 25 il crudo di mare lascerà spazio ad antipasti di carne, come tartine(73%) e salumi (53%). Irrinunciabile, poi, un primo di pasta fresca o ripiena, purché rigorosamente con sugo di carne – una portata tanto amata dagli italiani che per essa fanno uno strappo alla regola: è la preferita non solo in occasione del Natale (53%), ma anche durante il cenone del giorno prima (21%). 


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavole imbandite per le feste: ecco cosa ci sarà nei piatti

CesenaToday è in caricamento