Eventi

Storie e dialetto nel "Borgo Sonoro": tra gli ospiti Ilario Sirri, Cristiano Cavina e Federica Castellini

In programma sei appuntamenti dal 22 novembre al 20 dicembre per valorizzare le Terre del Rubicone, godere di un racconto e stare in compagnia

La declinazione invernale di Borgo Sonoro è narrante, e nonostante sia la prima edizione c’è già un gran fermento, i Comuni di Borghi, Longiano, Mercato Saraceno, Roncofreddo, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone hanno aderito con un grande entusiasmo e i sei appuntamenti proposti che vanno dal 22 novembre al 20 dicembre spaziano da racconti, poesie, omaggi e letture.

Un bel modo per tenere vivaci le comunità, ancora un occasione per valorizzare le Terre del Rubicone, godere di un racconto e stare in compagnia, questo l’intento che ha motivato l’organizzazione e direzione artistica di Borgo Effimero. Una versione più intima e riflessiva, quella autunnale ed invernale, che esplora altre forme artistiche e porta alla scoperta di autori, attori, narratori.

Il programma 

Questo nello specifico il programma: si inizia a Borghi venerdì 22 novembre alla Sala polivalente, con un omaggio a uno dei poeti dialettali più amati in Romagna: Raffaello Baldini, sul palco il valente Ilario Sirri con un recital che sicuramente riempirà il cuore di emozione.

Il secondo appuntamento è al Palazzo delle Rocca a Roncofreddo, ancora in dialetto romagnolo  con “La s.ciupdèda” spettacolo che nasce dai  monologhi in dialetto romagnolo di Miro Gori, ispirati al misterioso assassinio del padre di Giovanni Pascoli, ucciso  nel 1867 da un colpo di fucile mentre faceva ritorno a casa attraversando le campagne tra Savignano e San Mauro, sul palco oltre a Gori ci saranno Lorenzo Scarponi, Mirko Catozzi e Elisa Angelini.

Venerdì 29 Novembre Borgo Narrante si sposta alla Sala San Girolamo di Longiano, l’attrice teatrale Federica Castellini,  si cimenterà nelle “cosmicomiche” di Italo Calvino un opera surreale, fantastica, divertente e commovente nello stesso tempo .

Il 4 dicembre a Savignano lo scrittore Cristiano Cavina racconterà del  suo autore del cuore: Eduardo Galeano, letture disparate e commenti appassionati per scoprire e riscoprire il grande uruguaiano, autore di, tra gli altri, Il libro degli abbracci. 

Michele Di Giacomo eclettico attore di teatro sarà a  Palazzo Marcosanti di Sogliano al Rubicone Giovedì 12 dicembre, la lettura che propone è “uno, nessuno, centomila” della penna e del genio di Luigi Pirandello, il romanzo “più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita” l’ultima opera dello scrittore e drammaturgo siciliano che è anche la più completa espressione del suo pensiero sulla vita, sulla realtà, sull’io di ognuno.

L’ultimo appuntamento di questa edizione è a Teatro Dolcini di Mercato Saraceno venerdì 20 dicembre, sul palco del delizioso teatro in stile liberty Lorenzo Bartolini proporrà il suo ultimo lavoro teatrale “Il Miele” di Tonino Guerra,  Bartolini leggerà i canti di quest’opera immensa per riportarci là dove stanno le nostre radici. Là dove sta la poesia.

Tutte le serate avranno Inizio alle ore   21,00 con apertura delle sale alle ore 20, ingresso senza prenotazione fino ad esaurimento posti. Ingresso a offerta libera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Storie e dialetto nel "Borgo Sonoro": tra gli ospiti Ilario Sirri, Cristiano Cavina e Federica Castellini

CesenaToday è in caricamento