Con gli spettacoli di Calderón e Carnavali "Vie Festival" approda a Cesena

Il festival che predilige la scena contemporanea internazionale arriva in Romagna il 3 e 4 marzo

La quattordicesima edizione di VIE Festival passa anche da Cesena. Il festival che guarda alla scena contemporanea internazionale prende il via da venerdì 1 a domenica 10 marzo in tutte le città in cui Emilia Romagna Teatro Fondazione programma il Festival, Modena, Bologna, Carpi, Vignola, Castelfranco Emilia, e novità di quest’anno: Cesena.

Una programmazione che guarda al mondo, portando in Emilia-Romagna artisti provenienti da numerose e diverse aree geografiche, a volte simili per storia e cultura, altre molto differenti, spaziando dalle questioni urgenti del vecchio continente, minacciato dalla perdita d’identità e di valori, al panorama politico e sociale dell’America Latina, fino alla tradizione cinese.

Gli spettacoli di Cesena

Il 4 marzo, ore 9 e 11.15, al Liceo Linguistico Statale “Ilaria Alpi” va in scena lo spettacolo di Davide Carnevali Aristotele invita Velázquez a colazione e gli prepara uova e (Francis) Bacon.

A cosa serve il teatro e in che modo può contribuire allo sviluppo della società? Una domanda che diventa ancora più urgente quando è formulata nell’ambito privilegiato in cui si costruisce la società del futuro: la scuola. Con iClassroomplay, il teatro si mette al servizio degli studenti e si fa strumento didattico, per mezzo di un approccio multidisciplinare che attraversa filosofia, storia, letteratura, arte.Il progetto, che si sviluppa nell’arco di un triennio, si incentra sulla relazione che intercorre tra una visione del mondo e le forme culturali attraverso cui essa si manifesta.Il primo anno, conAristotele invita Velázquez a colazione e gli prepara uova e (Francis) Bacon, si indagheranno –a partire dallaPoeticaaristotelica – i concetti di presentazione e rappresentazione dalla Greciaalla modernità, il principio di formalizzazione e il primato del verosimile sulvero. 

Il 3 marzo e 4 marzo, ore 21.00, il Teatro Bonci di Cesena ospita Ex -que revienten los actores di Gabriel Calderón.

Gabriel Calderón, autore e artista uruguaiano conosciutointernazionalmente, presenta a Cesena un testo che mescola realtà e fantascienza per esplorare il tetro territorio di impunità e responsabilità ancora irrisolte nell’attuale vita democratica. "C’è chi pensa che il tempo sani tutto, che calmi le acque e risolva i problemi. Ma cosa succede se il tempo dovesse sortire l’effetto opposto? Forse è quello che sta succedendo e non ce ne rendiamo conto".
Ex -que revienten los actoresè la storia di una famiglia che si riunisce a Natale dopo tanto, tanto, tanto tempo, protagonista una ragazza con il suo dolore, un male che diventa più forte nel tempo, un bisogno che si è aggravato con il passare dei giorni, un problema che alla fine emerge agli occhi di chi non voleva vedere. Lo spettacolo è costituito da scenedel passato e del presente, per permettere al pubblico di ricostruire le informazioni sui vari personaggi e sulle vicende che li uniscono e nello sfondo la storia contemporanea dell’Uruguay, la dittatura e le sue conseguenze. Un ritratto che offre una chiara panoramica della situazione attuale del paese.

Tutte le biglietterie apriranno un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.
Vendita on line: www.vivaticket.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento