menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liberazione: a Savignano un weekend di eventi tra cerimonie, mostre e teatro

Per Savignano sarà quindi un weekend intenso, a cui si aggiunge un nutrito carnet di eventi collaterali: alle 17 di sabato infatti la mostra - 180 opere in tre diverse sedi lungo corso Vendemini – per il 35esimo compleanno dell'associazione “I pittori della Pescheria vecchia”

Settantesimo anniversario della Liberazione celebrato con un intero weekend di iniziative a Savignano sul Rubicone, dove la città sceglie i diversi linguaggio di fotografia e teatro per ricordare questa tappa così significativa per la storia del Paese. Sabato le celebrazioni partiranno, come sempre, dal monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi a San Rocco con la posa di una prima corona commemorativa. Il corteo si snoderà poi lungo le vie Fiume, Togliatti, della Libertà, Fratelli Rosselli, Don Minzoni, corso Perticari, fermandosi in corrispondenza delle epigrafi dedicate ai Caduti in guerra per deporre le corone.

Il corteo raggiungerà poi la chiesa del Suffragio, dove alle 10 il parroco don Piergiorgio Farina celebrerà la Santa Messa in memoria delle vittime del nazifascismo. Dopo la funzione il corteo ripercorrerà corso Vendemini fino a piazza Borghesi, per l'omaggio al monumento dei Caduti e l'intervento del sindaco Filippo Giovannini. Alle 11.30 il foyer del cinema teatro Moderno ospiterà il taglio del nastro della mostra “La seconda Cassino. Savignano sul Rubicone nella Seconda Guerra Mondiale”, la mostra fotografica a cura di Anpi Savignano che documenta i drammatici eventi bellici del secondo conflitto mondiale nel nostro territorio. La mostra sarà poi visitabile, a ingresso libero, nel pomeriggio dalle 15 alle 19 e domenica 26 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 21. Alle 14, come da tradizione, partirà il “Gran premio della Liberazione”, la gara ciclistica per Esordienti e Allievi organizzata dalla polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica, che quest'anno taglia il prestigioso traguardo delle quaranta edizioni.

Le iniziative proseguono poi il giorno seguente, quando anche il cartellone del cinema teatro Moderno dedica un appuntamento al ricordo della Liberazione con lo spettacolo “Mio nonno è morto in guerra”, il mosaico di memorie, canzoni e videoproiezioni proposto da Simone Cristicchi i cui protagonisti sono reduci di guerra, partigiani, semplici civili: tanti eroi quotidiani, uomini e donne sconvolti dal più violento terremoto del Novecento. Per Savignano sarà quindi un weekend intenso, a cui si aggiunge un nutrito carnet di eventi collaterali: alle 17 di sabato infatti la mostra - 180 opere in tre diverse sedi lungo corso Vendemini – per il 35esimo compleanno dell'associazione “I pittori della Pescheria vecchia”, mentre alle 18 il circolo fotografico “Cultura e Immagine” taglierà il nastro “Personalestenopeica”, la mostra fotografica di Francesco Capponi allestita presso i locali del circolo nella Vecchia pescheria. Nello stesso weekend, infine, sarà possibile visitare anche la collettiva fotografica “Archeologia a fuoco” presso l'ex Consorzio di bonifica. Tutte le mostre sono a ingresso libero, info sugli orari su www.comune.savignano-sul-rubicone.fc.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento